Umidita’ In Casa, Rimedi Contro L’umidita’ Di Risalita

2 marzo 2015 - AMBIENTE ED ENERGIA

Torniamo a parlare di un argomento che interessa molti e che rappresenta spesso un grosso problema di non semplice soluzione, l’Umidita’ in casa ed i rimedi contro l’umidita’ di risalita.

umidita da risalita

Occorre innanzitutto fare delle distinzioni su cosa si intende per umidita’, non stiamo qui parlando di un aspetto climatico ne’ stagionale e neppure di un problema legato all’ubicazione geografica (anche se questi fattori hanno una influenza e contribuiscono a determinarlo), bensi’ di un tipo di umidita’ che ha cause insite nella struttura stessa della casa e del sottosuolo su cui e’ stata edificata e che, a differenza di quella temporanea, ha caratteristica costante indipendentemente dalla stagione o dal clima.

Infatti l’umidita’ di risalita viene alimentata dall’acqua presente nel sottosuolo che puo’ intaccare le strutture murarie delle fondazioni ed estendersi a tutta la pianta dell’edificio impregnando talvolta l’intero spessore dei muri e creando grossi problemi per la salubrita’ dell’edificio.

Una elevata umidita’ ha inevitabilmente anche un impatto negativo sulle bollette energetiche in quanto un muro umido puo’ determinare una dispersione di calore dell’ordine del 50% con effetti negativi sul tanto inseguito risparmio energetico.

Abbiamo piu’ volte sostenuto in vari post come il confort della nostra abitazione in buona parte dipenda dal confort termico, cioe’ da un tasso equilibrato di umidita’. Se il tasso di umidita’ e’ elevato gli ambienti si scaldano a fatica e sono meno salubri, le pareti sembrano bagnate, i vetri di porte e finestre al tatto risultano freddi e, va sottolineato, non servira’ a nulla alzare il termostato finche’ non si affronta il problema all’origine.

umidita muri

Umidita’ di Risalita, Umidita’ Capillare Ascendente

L’ umidita’ di risalita e’ quella che molto spesso ci troviamo a dover contrastare e che e’ difficile da debellare.

Si tratta di un fenomeno fisico che viene evidenziato dall’esfoliazione dell’intonaco e tipicamente parte dal basso e si propaga verso l’alto in misura che dipende dal tipo di materiale con cui e’ stato costruito il muro, alla sua porosita’ al processo di evaporazione e, in definitiva, dalla quantita’ di acqua presente nel suolo. In effetti la parete si comporta come una spugna che assorbe fino a quando tutti i suoi pori non sono saturi d’acqua e, per rendere meglio l’idea della meccanica di risalita, basta immaginare l’assorbimento che si verifica con una spugna di forma rettangolare posta in una pozzanghera in posizione verticale, essa assorbira’ tutta l’acqua fino a quando non sara’ totalmente impregnata (satura).

Dal punto di vista scientifico il meccanismo di risalita dell’umidita’ e’ determinato da una differenza di pressione atmosferica ed il fenomeno dell’evaporazione tende a riequilibrare questa differenza.

Detto questo appare evidente come alcuni rimedi grossolani che istintivamente molti mettono in atto per contrastare gli effetti vistosi e i danni che l’umidita’ di risalita provoca, come ridipingere la superficie del muro con pitture impermeabili, non fanno altro che peggiorare la situazione impedendo anche quel naturale rimedio costituito dall’evaporazione che, se pur insufficiente da solo a risolvere il problema, almeno tenta di contenerlo. Infatti l’umidita’ non trovando altro sfogo ne cerchera’ uno piu’ in alto dando corso al fenomeno della risalita di umidita’.

Rimedi Contro Il Problema dell’Umidita’ Di Risalita

La soluzione di questo annoso e fastidioso problema non e’ semplice. Si tratta in sostanza di intervenire per cercare di risolvere la causa all’origine.

  1. tagliare la strada alla risalita dell’umidita’
  2. aumentare la possibilita’ di evaporazione dell’acqua
  3. ridurre la quantita’ d’acqua nel sottosuolo (ove possibile).

Ci sono diverse soluzioni e rimedi contro l’umidita’ di risalita, sia chimici che meccanici o fisici, elenchiamone alcuni a titolo esemplificativo:

  • utilizzo di sostanze chimiche che vengono iniettate nella parete e che vanno a formare una sorta di barriera impermeabile a monte che, in mancanza di sfogo verso l’alto, in qualche modo costringe l’umidita’ ad una maggiore evaporazione
  • taglio orizzontale della parete muraria allo scopo di inserire una sorta di diaframma impermeabile che puo’ essere di diverso materiale, dal pvc al metallo a fogli di fibre sintetiche, il tutto allo scopo di tagliare letteralmente la strada all’umidita’. Contemporaneamente, visto che da qualche parte l’acqua deve comunque andare a finire, si interviene con
  • impiego di intonaci deumidificanti che grazie alla loro struttura porosa aumentano la superficie e quindi la capacita’ di evaporazione del muro.
  • inserimento nella muratura di tubi (in genere in pvc) posizionati in modo perpendicolare alla parete, allo scopo di aumentare la superficie di scambio e quindi favorire l’evaporazione di maggiori quantita’ di acqua. Questo sistema viene denominato ’soffione’ e’ pur se rappresenta una discreta soluzione, ha evidenti aspetti negativi legati all’estetica dell’edificio.
  • inserimento nella parete di un sistema di cavi elettrici a bassa tensione per determinare il fenomeno dell’elettrosmosi allo scopo di determinare una barriera al fenomeno di risalita dell’acqua costituita dal campo magnetico che si viene a creare.

Se non si e’ in grado di intervenire all’origine del problema e cioe’ sul flusso d’acqua proveniente dal sottosuolo, banalmente il succo del discorso stara’ tutto nel trovare il modo di far si’ che la quantita’ di acqua proveniente dal sottosuolo sia inferiore alla capacita’ di smaltimento della superficie del muro.

umidita da risalita

Accorgimenti Per Evitare L’Umidita’ Di Risalita

Abbiamo sin qui fatto riferimento a problematiche presenti in un edificio esistente, ma qualora la casa sia invece in fase di costruzione o di ristrutturazione, sarebbe auspicabile utilizzare materiali da costruzione piu’ idonei per evitare il problema dell’umidita’ di risdalita. Oggi esistono in commercio prodotti favolosi che posseggono proprieta’ isolanti, impermeabilizzanti o di disperdere l’umidita’ ed evitare la condensa. In particolare molto efficaci sono le malte traspiranti in luogo delle classiche malte cementizie o di composti acrilici.

In ogni caso la classica ventilazione della casa e’ sicuramente un’abitudine encomiabile e unita ad altri comportamenti che e’ bene adottare, come evitare il ristagno di vapori di cottura e di acqua in bagno e cucina, tenere in casa biancheria umida ed altre cose del genere, contribuisce a mantenere la casa salubre.

In casa vi sono molti fattori che contribuiscono a creare umidita’ anche quando non vi sia umidita’ di risalita. Una cattiva coibentazione dei muri esterni (assenza di cappotto), la mancanza di una valida coibentazione del tetto o dei serramenti, ma anche la mancata adozione di alcune elementari norme di pratica domestica pulendo e asciugando.

Ti e' piaciuto questo articolo?
"Iscriviti anche te!
E' gratis!"
Ricevi le nostre migliori guide, le ultime novita' e sarai tra i primi ad avere notizie appena uscira' il nostro E-Book sul fai-da-te!



Rispettiamo sempre la tua privacy.

Articoli simili

Commenti

Manualino © 2016 - Privacy Policy
Template ottimizzato e basato su Desk Mess Mirrored di BuyNowShop.com.

Questo sito utilizza cookies anche di terze parti per migliorare la navigazione e l'esperienza degli utenti oltre che per fornire pubblicità. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Per maggiori info visita la pagina della privacy policy.