Scelta Televisore, Lcd Plasma Led

13 dicembre 2009 - ELETTRODOMESTICI

SCELTA TELEVISORE, LCD PLASMA LED

Con l’avvento del digitale terrestre e dell’ HD l’alta definizione, siamo in presenza di una svolta tecnologica del settore della televisione.

L’arrivo del Blu-Ray anche se i prezzi sono ancora elevati, per quanto attiene la scelta del televisore, impone considerazioni anche da parte del consumatore che pero’ presuppongono la conoscenza, almeno di base, dei vari concetti.

Gia’ il termine ‘flat’ che fino a poco tempo fa significava solo tv catodico con schermo piatto ormai viene utilizzato per identificare il tv digitale.

Diciamo innanzitutto che i LED sono una derivazione della tecnologia LCD, mentre il Plasma e’ una tecnologia differente.

Ma vediamo qualche definizione:

  • LCDLiquid Crystal Display e’ un sistema che utilizza una certa quantita’ di pixel che vengono attraversati da un fascio luminoso. Ciascun pixel non ha luce propria e necessita di una retroilluminazione. Funziona come se fosse un filtro che lascia passare una certa quantita’, variabile, di luce in proporzione alla quantita’ di energia a cui viene sottoposto. In sintesi, in presenza di un campo elettrico le molecole dei cristalli liquidi polarizzano la luce: ad ogni punto dello schermo (pixel), corrisponde un cristallo che viene attivato dal passaggio della corrente e che polarizza la luce facendolo illuminare. L’insieme degli innumerevoli pixel sullo schermo, illuminati a seconda della quantita’ di luce che vi passa attraverso, danno forma alle immagini. E’ una tecnologia che necessita di meno energia rispetto ad altre.
  • PLASMA – qui i pixel sono invece dotati di luminosita’ propria, sono in pratica delle microcelle che contengono un gas, lo xeno che in presenza di elettricita’ emette una luminosita’ nelle varie gradazioni di colore. Quando i pixel del Plasma sono spenti sono totalmente neri e cio’ fa si’ che il nero dei tv al plasma sia piu’ nero di quello degli altri dando quindi maggior profondita’ di campo, colori piu’ vivi caldi rispetto agli schermi LCD i quali non sono mai in grado di oscurare totalmente il filtro e quindi fanno sempre passare un piccolo quantitativo di luce. Inoltre gli schermi al plasma hanno anche il vantaggio di offrire un angolo di visuale molto piu’ ampio rispetto a quelli LCD. Come aspetti negativi va detto che gli schermi al plasma non possono essere inferiori ai 32” a causa della impossibilita’ di ridurre le dimensioni dei pixel. Ne risulta quindi una minore definizione e ne e’ quindi sconsigliato l’utilizzo per pc. Inoltre sembra che il plasma stanchi maggiormente la vista rispetto al LCD in quanto la microcella o pixel e’ attiva, cioe’ emette una sorta di lampeggio che sebbene non sia percepibile a occhio nudo, produce un affaticamento della vista. Inoltre le tv al plasma consumano molto di piu’ (circa il doppio), scaldano di piu’ di quelle con display LCD, durano meno e hanno un effetto ‘memoria’ che fa si’ che un fermo immagine lasci un’impronta (anche se va detto che per lasciare l’impronta il fermo immagine deve essere molto prolungato).
  • LED Light-Emitting-Diode. In realta’ si dovrebbe parlare di LCD retroilluminati a LED, infatti rispetto al normale LCD la differenza sta nel fatto che la retroilluminazione viene data da uno strato di led al posto delle classiche lampade.
    • Il punto di forza di questa tecnologia e’ dato da:
      • possibilita’ di ottenere una notevole luminosita’ (piu’ del triplo delle altre)
      • lunga durata (oltre 100.000 ore) senza effetto ‘memory’ indipendentemente dal numero di spegnimenti-accensioni
      • nessuna sensibilita’ a umidita’, temperature e vibrazioni.
      • riduzione considerevole dello spessore.

Inoltre in aggiunta alla luminosita’ sorprendente, la qualita’ dei colori e’ assolutamente superiore e infine, non trascurabile, i consumi sono inferiori a quelli del LCD

scelta televisore, lcd plasma led

In definitiva se si e’ orientati ad acquistare un televisore con schermo superiore ai 32” i nuovi televisori a LED sono sicuramente una valida alternativa ai Plasma che pero’ al momento sono molto meno costosi di ottima qualita’ e comunque superiori agli schermi  con LCD classico.

Invece sotto i 32” non essendoci un plasma disponibile per tali dimensioni, la scelta obbligatoriamente sara’ tra LCD o LED e, chiarita la netta superiore qualita’ del LED, resta una questione legata solo al prezzo.

Ti e' piaciuto questo articolo?
"Iscriviti anche te!
E' gratis!"
Ricevi le nostre migliori guide, le ultime novita' e sarai tra i primi ad avere notizie appena uscira' il nostro E-Book sul fai-da-te!



Rispettiamo sempre la tua privacy.

Articoli simili

2 Comments

Alberto
lug 4, 2010 at 15:29

Bell’articolo! grazie! mi interessava proprio anche un commento riguardo un eventuale uso per PC. pensavo fosse meglio il plasma, che rendava il nero + nero e quindi meno stancante.. ma ho letto dell’effetto lampeggio e ora son + portato verso un LED! (anche se costan ancora tanto.. secondo voi il prezzo scenderà di un 20% nei prox 3 mesi tipo?)
Per me è importante l’aspetto computer, ad esempio sull’acer X233H 23″ devo impostare luminosità MINIMA altrimenti mi stanco subito!
qualcuno ha da dirmi qualche sua esperienza con i LED? le impostazioni di solito consentono di diminuire di molto la luminosità? grazie..


 
Carlo
lug 7, 2010 at 15:41

anch’io trovo interessante l’articolo proprio per la semplicita’ dell’esposizione e la sintesi.
Credo che usare il tv come schermo per il pc sia sbagliato a priori a meno che non si stia parlando di monitor sotto i 20″ oppure solo per videogames.
In tutti gli altri casi avere uno schermo grande e’ solo uno svantaggio: si affaticano gli occhi e garantisco che su monitor anche non giganti (oltre 37) e’ una gran fatica fisica sia per i movimenti da fare col mouse sia per il continuo spostamento della testa per seguire il cursore!


 
Commenti

Manualino © 2016 - Privacy Policy
Template ottimizzato e basato su Desk Mess Mirrored di BuyNowShop.com.

Questo sito utilizza cookies anche di terze parti per migliorare la navigazione e l'esperienza degli utenti oltre che per fornire pubblicità. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Per maggiori info visita la pagina della privacy policy.