Riparare Il Tetto, Manutenzione Della Casa

23 febbraio 2010 - COME FARE, COSTRUZIONI

Riparare il tetto, manutenzione della casa.

Riparare il tetto puo’ rendersi necessario in qualsiasi momento. Un forte temporale magari accompagnato da raffiche di vento o grandine potrebbe aver danneggiato la copertura del tetto, spostato qualche tegola o rotta qualche altra. Se non volete correre il rischio di trovare qualche spiacevole sorpresa con sgocciolamenti vari e infiltrazioni d’acqua che subdolamente si manifesteranno solo quando il danno e’ gia’ fatto, sara’ opportuno metterci mano subito. La riparazione del tetto e’ qualcosa che preoccupa sempre i proprietari di una casa. E cio’ ha la sua ragione: infatti una sempliuce infiltrazione d’acqua per due tegole rotte potrebbe provocare danni anche di rilievo, fino al collasso di una porzione del soffitto.

  • Se il vostro tetto e’ un tetto di tegole bituminose (tegole canadesi), la riparazione e’ piuttosto semplice, basta sostituire il pezzo rotto con un pezzo nuovo facendo solo attenzione alle sovrapposizioni che garantiscano lo sorrimento dell’acqua piovana. Talvolta, se le tegole rotte non sono molte e se il loro spessore lo consente, puo’ essere anche sufficiente aggiungere un tratto di tegole nuove sopra a quelle rotte.
  • Per i tetti in laminati metallici, il discorso e’ un po’ piu’ impegnativo in quanto presuppone l’uso delle saldatrici per stagnare le converse nei punti di maggior rischio di tenuta (il 95% delle perdite dal tetto sono imputabili a problemi con le converse e con le gronde.Per questi tipi di copertura non va trascurato il problema della dilatazione tenendo presente che i raggi solari e in particolare gli UV giungono a perpendicolo quando il sole e’ allo zenit e hanno effetti termici e non solo sui materiali sottoposti alla loro azione continua. Anche l’impiego delle saldatrici sul tetto dovrebbe essere riservato solo a persone professionalmente preparate, al fine di evitare che un lavoro fai da te, volto a conseguire un risparmio, si traduca alla fine in un disastro ed una spesa maggiore. Lo stesso discorso vale anche se le riparazioni del vostro tetto, quale che sia il materiale che lo compone, comporta interventi di saldatura o stagnatura nei punti dove le tegole incontrano i pilastri o le converse o sulle giunture attorno alla base dei camini o del telaio di eventuali finestre o lucernari aperti sul tetto.
  • Anche i tetti in tegole di cotto o di cemento dovrebbero essere materia per esperti, tuttavia per piccoli ritocchi o interventi d’urgenza, con un po’ di attenzione si puo’ fare un egregio lavoro senza correre eccessivi rischi. Quanto sopra ovviamente se non si tratta di un tetto di un palazzo o comunque con difficolta’ di accesso e magari con pericolo per la vostra incolumita’. Ma questo e’ ovviamente lasciato al buon senso e ragionevolezza di tutti noi.

riparare il tetto

Un accorgimento importante valido sempre e’ quello di verificare attentamente l’origine del trafilaggio d’acqua che, e’ bene ricordarlo, spesso e’ ben distante da dove lo sgocciolamento avviene ed e’ visibile sul soffitto.

Un altro aspetto da tenere presente e’ che l’unione di diversi materiali, esposti per di piu’ agli agenti atmosferici puo’ rivelarsi inidonea o addirittura dannosa cosi’ come l’utilizzo di mastici su elementi in alluminio in quanto le sostanze chimiche alcaline di cui sono composti possono dar luogo a reazioni. Tutti questi sono materiali che semplificano l’applicazione ma che nel tempo possono deteriorarsi rapidamente vanificando l’intero lavoro.

Va comunque detto che la pericolosita’ del lavoro e’ direttamente proporzionale (oltre a determinate caratteristiche oggettive del tetto che si deve riparare, come l’inclinazione, l’altezza etc) all’attenzione che sarete in grado di prestare a cio’ che state facendo, limitando moltissimo i rischi di incidenti.

Quindi oltre agli accorgimenti sin qui visti, per riparare il tetto e’ opportuno scegliere anche una giornata asciutta e possibilmente non troppo calda o troppo fredda. In particolare con le tegole bituminose e’ necessario che una volta applicate si saldino una con l’altra e per fare cio’ potete ricorrere ad una fiamma (anche una normale bomboletta della camping-gaz puo’ andare bene).

  • Infine i tetti di coppi, che sino a qualche tempo fa erano certamente i piu’ utilizzati nei nostri paesi, necessitano della massima attenzione al fine di non rompere le singole tegole camminandoci sopra. Per far cio’ e’ sufficiente camminare solo sulla sommita’ dei coppi , possibilmente distribuendo il peso del proprio corpo su piu’ di una tregola o, se il tetto non e’ troppo inclinato, utilizzando una tavola di legno che consente di non gravare tutto il peso in un solo punto. Molto spesso nei tetti di coppi la causa del trafilaggio e’ costituita dall’intasamento dello scolo che si crea con una fila di coppi rovesciati tra due file di coppi. In quel caso e’ sufficiente liberare i detriti e le foglie che intasano lo scorrimento dell’acqua per risolvere il problema.

Nello svolgimento del lavoro di riparazione del tetto e’ assolutamente necessario prestare la massima attenzione alla protezione di isolamento termico sia che si tratti di onduline sia che sia costituita da materiali vari in fibre o altro. Tale coibentazione importantiossima per la protezione del tetto e della intera casa per nessun motivo deve risultare rotta o incisa e nel caso si verificasse, sara’ necessario provvedere alla sua riparazione e/o sostituzione.

Ti e' piaciuto questo articolo?
"Iscriviti anche te!
E' gratis!"
Ricevi le nostre migliori guide, le ultime novita' e sarai tra i primi ad avere notizie appena uscira' il nostro E-Book sul fai-da-te!



Rispettiamo sempre la tua privacy.

Articoli simili

1 Comment

Edilnet
set 12, 2014 at 14:09

Io dopo una nevicata ho avuto dei problemi al tetto e non sapevo chi mi potesse aiutare , dopo cercando in internet ho fatto la richiesta sul Portale di Imprese Italiane http://www.edilnet.it , nel giro di due giorni mi hanno contattato 3 aziende della mia zona , mi hanno fatto il preventivo gratuito e con il sopralluogo ho capito da dove veniva il problema , alla fine ho fatto fare il lavoro ad una delle loro aziende affiliate e penso di aver risparmiato più di 1300 euro tra una ditta e l’altra .


 
Commenti

Manualino © 2016 - Privacy Policy
Template ottimizzato e basato su Desk Mess Mirrored di BuyNowShop.com.

Questo sito utilizza cookies anche di terze parti per migliorare la navigazione e l'esperienza degli utenti oltre che per fornire pubblicità. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Per maggiori info visita la pagina della privacy policy.