Raccolta Differenziata, Tritarifiuti Compattatore Di Rifiuti

16 novembre 2009 - ELETTRODOMESTICI

RACCOLTA DIFFERENZIATA, TRITARIFIUTI COMPATTATORE DI RIFIUTI

In tempi di campagne per la salvaguardia dell’ambiente, di risparmio energetico e di raccolta differenziata, un elettrodomestico quasi sconosciuto in Italia permetterebbe se non proprio di risolvere, almeno di attenuare alcuni problemi che, come i rifiuti di Napoli o in Sicilia, ci hanno fatto fare recentemente una pessima figura in giro per il mondo.

Stiamo parlando del Trituratore Domestico, conosciuto in America come Trash Compactor e presente in molte case, soprattutto in quelle recenti, ma soprattutto entrato nel costume e annoverato tra gli elettromestici necessari in una casa.

Si tratta in estrema sintesi di fare con i rifiuti quello che gli sfasciacarrozze fanno con le auto usate: schiacciare il tutto per ridurne l’ingombro.

raccolta differenziata

Oggi sono disponibili vari modelli di tritarifiuti con molteplici funzioni. Da quello semplice che serve per compattare tutti i rifiuti asciutti preventivamente divisi, come carta, cartone, scatole, lattine, lamiere, plastica per arrivare a quelli piu’ sofisticati che consentono la triturazione dei vari tipi di rifiuti, inclusi quelli organici, che poi vengono compattati e deposti in buste sigillate, effettuando cosi’ una vera e propria raccolta differenziata col vantaggio di eliminare ogni tipo di residuo liquido e ogni odore e consentendo di tenere in casa la spazzatura fino a 4 giorni senza problemi.

Esistono modelli da incasso da inserire nei mobili cucina e modelli singoli e sebbene non abbiano ancora prezzi abbordabili, forse proprio per la loro scarsa diffusione in Italia, sicuramente ne sentiremo parlare porossimamente.

Mediamente il prezzo di un tritarifiuti puo’ andare dai 1.000 euro ca. del modello piu’ semplice ai 2.000 e oltre di quelli multifunzione.

Sono generalmente elettrodomestici di classe ‘A’ perche’ hanno un consumo energetico molto contenuto sia elettrico (assorbimento 250 watt) sia di acqua (ca. 1 litro per ciclo completo) ed una limitata rumorosita’. D’altra parte il ciclo completo dura comunque pochi minuti.

Ti e' piaciuto questo articolo?
"Iscriviti anche te!
E' gratis!"
Ricevi le nostre migliori guide, le ultime novita' e sarai tra i primi ad avere notizie appena uscira' il nostro E-Book sul fai-da-te!



Rispettiamo sempre la tua privacy.

Articoli simili

2 Comments

anna
dic 10, 2009 at 18:48

Se volete risparmiare vi segnalo Ecopack, il mini-compattatore elettronico, 100% made in Italy, consuma meno di una lampadina, riduce bottiglie, lattine e flaconi dei detersivi ad una sogliola, è bello da vedere e facile da usare. Lo trovate su http://www.afhydraulics.com. Consigliatissimo!


 

[...] che non abbiamo ancora citato perche’ troppo poco presente nelle nostre cucine e’ il compattatore di rifiuti del quale abbiamo parlato in altro [...]


 
Commenti

Manualino © 2016 - Privacy Policy
Template ottimizzato e basato su Desk Mess Mirrored di BuyNowShop.com.

Questo sito utilizza cookies anche di terze parti per migliorare la navigazione e l'esperienza degli utenti oltre che per fornire pubblicità. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Per maggiori info visita la pagina della privacy policy.