Posa Piastrelle, Piastrellare Un Pavimento

25 agosto 2009 - COSTRUZIONI

POSA PIASTRELLE, PIASTRELLARE UN PAVIMENTO La messa in opera di un pavimento di piastrelle e’ un lavoro che deve essere fattto con una cognizione se si vuole conseguire un risultato apprezzabile.

POSA PIASTRELLE, PIASTRELLARE UN PAVIMENTO

La tecnica per piastrellare in modo professionale richiede infatti anni di esperienza e una buona conoscenza delle basi della carpenteria e dei materiali, tuttavia con tanta pazienza, un minimo di attenzione e seguendo la traccia qui fornita chiunque potra’ ottenere buoni risultati. Anche questo infatti puo’ essere considerato un lavoro adatto per gli amanti del fai da te.

Innanzitutto occorre prendere bene le misure del pavimento che si intende rivestire, senza tenere conto dei giunti e dei tagli necessari.

Per il calcolo delle piastrelle da acquistare tenere conto che

  • con piastrelle con giunti a quadri diritti occorre aggiungere il 5%
  • con giunti a quadri sfalsati occorre aggiungere il 10% alla superficie totale
  • con giunti obliqui occorre aggiungere il 15% .

Per il calcolo del materiale necessario si consideri che per la malta, per ogni mq occorrono 2,5 kg di cemento e 7-8 kg di sabbia fine.

Esistono due tipi di posa per le piastrelle:

  1. la posa sigillata: quando si intende posare un pavimento di piastrelle su una base livellata e pulita di cemento
  2. la posa incollata: quando si dispone di un preesistente pavimento sul quale si vogliano disporre le nuove piastrelle

Preparazione

Per razionalizzare il lavoro ed economizzare sui tagli delle piastrelle si traccino due linee perpendicolari tra loro AB e CD che partano dalla meta’ dei muri laterali e che passino per il centro della stanza.

Poi col filo gessato occorre tracciare una linea XY parallela alla linea di mezzeria AB (fig.1) a una distanza di 1-2 cm dal muro opposto alla porta d’ingresso della stanza.

posa-piastrelle-piastrellare

La posa delle piastrelle deve sempre iniziare ponendo la prima piastrella nella parte di stanza opposta a quella dove e’ la porta partendo dal centro e dirigendo verso la parete opposta alla porta (fig.2).

posa-piastrelle-piastrellare-un-muro

Quindi si comincia a disporre una fila di piastrelle seguendo la linea gessata XY partendo dalla meta’ del lato e andando verso i muri laterali.

E’ necessario calcolare sempre i giunti (utilizzando gli appositi distanziatori (crocette).

Ricordarsi di

  • immergere in acqua ogni piastrella prima della posa centro la meta’ dal centro del lato
  • inumidire la base del pavimento di cemento
  • stendere con una cazzuola la malta necessaria per 2 file di piastrelle (spessore ca. 5-6 mm.) oppure se il fondo e’ un altro pavimento di piastrelle, usare la speciale colla e stenderla con la spatola dentellata
  • disporre le piastrelle distanziate con le ‘crocette’ e picchiettarle col manico di legno di un martello o con la mazzuola di gomma
  • trascorse 12 ore dalla posa, ripassare i giunti con un impasto di cemento, calce e sabbia fine (nelle misure di 1/3,1/3,1/3) diluiti in acqua, oppure un impasto di solo cemento e acqua o ancora altri prodotti in commercio. Si puo’ aggiungere in tutti i casi un colorante in linea col colore delle piastrelle. Si stende l’impasto fino a riempire i giunti, poi dopo un quarto d’ora si cosparge tutto il pavimento con segatura che verra’ poi asportata con delicatezza con una scopa di saggina e passare leggermente una spugna umida. Dopo 1 ora strofinare con uno panno asciutto.
Ti e' piaciuto questo articolo?
"Iscriviti anche te!
E' gratis!"
Ricevi le nostre migliori guide, le ultime novita' e sarai tra i primi ad avere notizie appena uscira' il nostro E-Book sul fai-da-te!



Rispettiamo sempre la tua privacy.

Articoli simili

20 Comments

Luca
apr 21, 2010 at 16:57

Salve
vorrei sapere che differenza c’è tra montare le piastrelle con o senza fuga (3mm).
Pro e contro, perchè il costruttore di casa (nonostante gli ho chiesto la fuga) ha fato di testa sua e non l’ha montata.
Mi conviene lasciare così senza fuga?
Non c’è pericolo che con l’umidità della cucina le piastrelle si alzino o peggio si rompano?

Mi faccia sapere al mio indirizzo:
luchino978@libero.it

Grazie!
Luca


 
angelo mereghetti
apr 22, 2010 at 11:59

buongiorno vorrei applicare dei listelli di mattone ricostruito su un’apertura ad arco all’interno della casa. non so come applicare la parte sotto senza far cadere le piastrelle.


 
giuseppe
lug 2, 2010 at 11:59

Ho 500 mq di magazzino con pavimento in cemento ben liscio .Vorrei mettere in opera a colla la ceramica 33×33 .Ho gia il materiale mi potete dire a chi mi posso rivolgere per la messa in opera grazie


 
come sostituire una piastrella rotta
set 24, 2010 at 11:36

[...] come per la posa di piastrelle,  occorrera’ attrezzarsi con qualche utensile sia per rimuovere la piastrella rotta che per [...]


 
COME COSTRUIRE UN BARBECUE
ott 5, 2010 at 17:07

[...] piano di lavoro laterale potra’ essere piastrellato usando delle normali piastrelle di gres oppure coperto con un unica lastra di marmo. Soluzione [...]


 

[...] innanzitutto livellare il pavimento sottostante in cemento e quindi si potra’ procedere alla posa delle piastrelle con i consueti accorgimenti descritti per altri tipi di [...]


 
Erasmo
set 14, 2011 at 08:13

Vorrei sapere se è necessario distanziare le piastrelle di gress porcellanato per esterno. Nel caso specifico si tratta di un pavimento 3×4 metri in esterno (posato con colla H40 con sottofondo in cemento di almeno 4/5 cm.) esposto a un discreto freddo perchè eseguito in piemonte. Preciso che essendo stato fatto col “fai da te” le giunzioni delle piastrelle non sono esageratamente precise.

Ringrazio anticipatamente e saluto cordialmente.
linoge41@alice.it


 
Giancarlo
nov 26, 2011 at 17:18

Gentili sigg
approfitto della vostra “competenza” per un consiglio: una scala a mord, ricoperta da piastrelle in klinker, posate circa 25 anni orsono, alcune sono scoppiate con il freddo /gelo, alcuni tecnici mi hanno consigliato di cambiare il pavimento, altri di rivestirlo; io sarei per il rivestimento ma nessuno mi sa dire con quale tecnica migliore: se una resina, se una pavimento plastico che tenga il fredo ecc o altra soluzione.
Ovviamente se oìnon si cambia lo spessore che viene aggiunto deve essere il minimo in quanto quasi a raso con la soglia esistente.
I vs tecnici possono suggerire una soluzione ottimale e/o qualche alternativa su cui ragionare?
Grazie in anticipo per la risposta.
Cordiali Saluti.
gsamari@tin.it


 
Antonio
gen 18, 2012 at 12:37

Sito molto interessante, complimenti
Antonio


 
Antonio
gen 18, 2012 at 12:40

dover mattonare un appartamento, premetto che le piastrelle devono essere messe a SCHIENA D’ASINO-SPINA DI PESCE, mi potete dire come e da dove iniziare.
grazie Antonio


 
domenico
apr 9, 2012 at 18:19

Salve, Vorrei realizzare un barbecue appoggiandomi al “mio” muro ed collegarmi alla camma fumaria del camino della taverna.
DOMANDE: _ Non vorrei con il muro barbecue partire da terra, x estetica starebbe bene sollevato, quindi che tipo di materiale usare, e con il CALORE non crei problemi.
_ Collegandomi alla canna fumaria del mio camino, gli odori/fumi, potrebbero entrarmi in taverna?? Eventualmente usare qualche deviazione??
GRAZIE
P.S.
Complimenti x il sito……………..


 
ferdi
mag 26, 2012 at 12:22

sono un piastrellista chi a bisongio della posa delle piastrelle mi po contatare tramite email i prezi sono miliori gracie


 
ferdi
mag 26, 2012 at 12:22

sono un piastrellista chi a bisongio della posa delle piastrelle mi po contatare tramite email i prezi sono miliori gracie


 
ferdi
mag 26, 2012 at 12:26

sono piastrellista chi a bisiongio di un posatore po chiamare cuesto num.3498937043 mail ferdi.rakaj@alice.it gracie


 
mike
giu 19, 2012 at 22:26

sono un posatore da molto tenpo e ho lav orato autonomamente , i prezzi sono ottimi


 
Lorenzo
ott 10, 2012 at 00:55

Salve,
vorrei un chiarimento riguardante la fughe tra le piastrelle.
Le mie piastrelle sono 45×45, può spiegarmi di quanto deve essere la fuga? C’è un minimo da rispettare? Gli assestamenti possono darmi problemi?
Grazie


 
Raffaella
ott 26, 2012 at 11:28

SALVE,
DEVO RISTRUTTURARE UNA CASA E MI PIACE UN TIPO DI MATTONELLA PER PAVIMENTO, MA TECNICAMENTE RISULTA COMPLICATO DA METTERE IN QUANTO LA SUPERFICIE è FUORI SQUADRA E MI HANNO CONSIGLIATO DI USARE UN TAGLIO RETTANGOLARE. BEH VOLEVO SAPERE QUALE SIA ALLORA IL PAVIMENTO GIUSTO DA USARE IN TERMINI DI BELLEZZA E PRATICITà. FORSE DOVREI ALLEGARLE LA PIANTINA. GRAZIE.


 
francesco
feb 14, 2013 at 18:36

Gradirei sapere sè si può pianellare sopra il vecchio pavimento e lasciando sotto le vecchie pianelle e cosa si deve fare prima di iniziare a pianellare.Datemi dei consigli.Grazie!


 
milam
feb 19, 2014 at 10:29

Sono ingegnere civile e vorrei ringraziarvi per lo sforzo di dare una mano a chi piace il “fai da te”.

Ma vorrei dirvi che trovo molto più di aiuto i vostri “depliants” come lo facevate prima.

Per esempio, quello di come si posano le piastrelle oppure era molto chiaro, molto più facile da capire per chi lo deve fare da solo.
Ora invece, il manualino non è avvincente, non sono esaurienti come erano una volta.
Suggerimento: perchè non li mettete in allegato con quelli attuali?
Grazie e buona fortuna!!!


 
Cristian
set 17, 2014 at 12:56

La posa della pavimentazione è un lavoro che richiede esperienza, ci vuole manualità e conoscenza di piccoli dettagli che fanno la differenza. Io per casa mia ho trovato una ditta tramite il portale http://www.edilnet.it che mi ha fatto spendere 10 euro al metro quadro ed ha fatto un lavoro perfetto. Prima ho lasciato la richiesta poi mi hanno contattato 4 ditte della mia zona e alla fine ho scelto la più bassa.


 
Commenti

Manualino © 2014 - Privacy Policy
Template ottimizzato e basato su Desk Mess Mirrored di BuyNowShop.com.

cool hit counter