Pavimenti In Resina, Rivestire Il Pavimento

25 giugno 2014 - CASA, MATERIALI

Se avete deciso di rifare i pavimenti di casa e state valutando i vari sistemi, prodotti e materiali offerti sul mercato, potrebbe risultare interessante considerare anche i pavimenti in resina.

pavimenti in resina

Soprattutto se desiderate dare uniformita’ ai vari ambienti, per esempio un ambiente open-space cucina soggiorno oppune un loft o ancora uno studio, insomma molteplici sono i campi di applicazione delle resine.

Un altro aspetto che potrebbe attirare la nostra attenzione e’ rappresentato dal prezzo relativamente contenuto dei pavimenti in resina, che si va ad aggiungere al risparmio di tempo.

La resina offre il notevole vantaggio di poter essere applicata su qualsiasi preesistente pavimento, senza necessita’ di costosi e fastidiosi lavori di demolizione e relativo smaltimento dei detriti.

Un altro vantaggio non trascurabile e’ rappresentato dal fatto che, dato che lo strato di resina non supera mai i 5 mm., quasi sempre non si rende necessario tagliare le porte.

L’unico accorgimento consiste in un attento esame del fondo che deve essere assolutamente uniforme e perfettamente asciutto. Altrimenti sara’ necessario procedere al suo trattamento preventivo mediante la stesura di un letto elastico sul quale successivamente si fara’ colare la resina.

rivestire un pavimento

LA RESINA, PROPRIETA’ DELLE RESINE

La resina utilizzata per i pavimenti e’ un materiale sintetico ottenuto attraverso processi chimici e industriali che possiede proprieta’ idrorepellenti e adesive che ne fanno il prodotto ideale per ambienti nei quali si debba mantenere un elevato standard di pulizia come ospedali, asili, palestre ed uffici.

Possiamo suddividere le resine impiegate nell’edilizia in

  • resine monocomponenti si tratta di resine epossidiche, idrosolubili che opportunamente miscelate con colori atossici hanno caratteristiche analoghe alle normali idropitture e trovano applicazione nei lavori di tinteggiatura delle pareti, ma anche come guaine liquide per l’impermeabilizzazione.
  • resine composite sono quelle che vengono utilizzate per la realizzazione di pavimenti in resina.

pavimento in resina

VANTAGGI E SVANTAGGI DEI PAVIMENTI IN RESINA

Per avere una visione obiettiva, elenchiamo una serie di aspetti che ci aiuteranno a prendere la nostra decisione se applicare la resina al nostro pavimento o trovare un’altra soluzione.

VANTAGGI DEI PAVIMENTI IN RESINA

  • impermeabilita’ assoluta
  • uniformita’
  • resistenza all’usura e durata nel tempo
  • spessore minimo
  • non risente degli sbalzi di temperatura grazie alle doti di flessibilita’ della resina
  • unicita’, in quanto nessun pavimento sara’ mai uguale ad un altro
  • versatilita’. Puo’ essere colorato, lucido, riflettente oppure opaco, ruvido o liscio
  • igienico. E’ infatti il pavimento preferito negli ospedali e negli asili come valida alternativa al gres
  • sovrapponibile
  • rinnovabile. E’ possibile riportare rapidamente al pavimento originale

SVANTAGGI DEI PAVIMEN TI IN RESINA

  • pur essendo resistente all’usura e duraturo il pavimento in resina non e’ indistruttibile e non e’ particolarmente indicato nei casi in cui vi sia frequente passaggio di carichi pesanti
  • puo’ essere soggetto a graffi, abrasioni e segni di pressione come quelli esercitati dai piedi dei mobili.
  • data la notevole uniformita’ ogni segno o graffio risulta piuttosto evidente, specie su superfici molto lucide.
  • alcune zone della casa piu’ ‘trafficate’ possono essere soggette ad un piu’ marcato invecchiamento rispetto ad altre.
  • a causa della sottigliezza dello strato, eventuali crepe o sconnessioni del pavimento sottostante possono essere rilevabili sul pavimento di resina.
  • ingiallimento. Questo e’ probabilmente il maggiore inconveniente dei pavimenti resinosi ed il problema e’ direttamente proporzionale alla sua esposizione ai raggi UV, sebbene oggi siano disponibili prodotti ritardanti che possono alleviare questo inconveniente. E’ tuttavia preferibile, ove possibile, scegliere per il pavimento in resina colorazioni piu’ prossime al colore beige o giallo per minimizzare il processo ed evitare colori come il bianco dove esso e’ piu’ evidente.

Detto quanto sopra, bisogna aggiungere che il successo che stanno riscuotendo i pavimenti in resina e’ in buona parte ascrivibile alla possibilita’ dopo un certo numero di anni di rinnovare integralmente e con estrema facilita’ un ambiente trattato con resina senza dover sostenere lavori (e costi) notevoli per la rimozione del pavimento sottostante.

Quando si parla di realizzare un pavimento in resina ci si riferisce ad una ampia gamma di prodotti polimerici che permettono di replicare in modo sintetico le caratteristiche estetiche simili a quelle della pietra, della ceramica, del marmo o del vetro.

COME POSARE UN PAVIMENTO IN RESINA

Tecnicamente sarebbe piu’ corretto parlare di stendere una resina in quanto la posa del prodotto avviene con un rullo o con spatole che servono a spandere in modo uniforme la resina su tutta la superficie del pavimento.

Successivamente si dovre’ applicare una mano di sealer per conferire brillantezza e lucentezza.

applicazione resina pavimenti

Va precisato che con la resina potra’ coprire non solo la superficie del pavimento, ma anche rivestire accessori, zanche, cardini, zoccoletti ed eventualmente anche porte e stipiti, garantendo cosi’ l’immunita’ dal deterioramento. Aggiungiamo che per dare un tocco artistico, con la stessa resina del pavimento si possono ricoprire oggetti, vasi o cornici, per conferire un che di unico e originale.

Indicativamente i prezzi variano tra i 25 ed i 40 euro/mq per rivestimenti medi di 3-4 mm., ma evidentemente molto dipende dal tipo di materiale sottostante.

MANUTENZIONE DEI PAVIMENTI IN RESINA-CEMENTO

I pavimenti in resina non necessitano di particolare manutenzione. E’ soltanto consigliabile l’impiego di detersivi neutri per la normale pulizia, utilizzando un panno in microfibra.

Dopo una permanenza di 10-15 anni potrebbe essere necessario procedere alla rivitalizzazione del pavimento in resina mediante una carteggiatura leggera e la successiva applicazione di un prodotto protettivo per fargli riacquistare la lucentezza e la brillantezza originaria.

Anche l’impiego di una normale cera, specifica per pavimenti in resina, puo’ contribuire ad eliminare la normale porosita’ che potrebbe formarsi col tempo, proolungando cosi’ la durata del vostro pavimento in resina.

Ti e' piaciuto questo articolo?
"Iscriviti anche te!
E' gratis!"
Ricevi le nostre migliori guide, le ultime novita' e sarai tra i primi ad avere notizie appena uscira' il nostro E-Book sul fai-da-te!



Rispettiamo sempre la tua privacy.

Articoli simili

Commenti

Manualino © 2016 - Privacy Policy
Template ottimizzato e basato su Desk Mess Mirrored di BuyNowShop.com.

Questo sito utilizza cookies anche di terze parti per migliorare la navigazione e l'esperienza degli utenti oltre che per fornire pubblicità. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Per maggiori info visita la pagina della privacy policy.