Natale: Come Preparare La Tavola

25 novembre 2010 - NATALE

COME PREPARARE LA TAVOLA DI NATALE potrebbe essere una ulteriore opportunita’ di festa e di allegria, come l’addobbo dell’albero di Natale o la preparazione del presepe, ma occorre organizzarsi a dovere.

natale preparare la tavola

Se abbiamo in programma di festeggiare a casa vostra il Natale organizzando un il Cenone o il Pranzo di Natale a cui invitare parenti ed amici, dovete sicuramente prepararvi per tempo.

Non stiamo a ripetere quello che tutti sappiamo gia’, infatti in ogni regione italiana ci sono usi e consuetudini piu’ o meno tradizionali sul modo di festeggiare.

Ci sono posti dove si e’ soliti fare il cenone la sera della vigilia, spesso a base di pesce, riservando per il pranzo del 25 un pasto piu’ leggero. In altre aree della penisola invece si usa fare uno spuntino dopo la messa di mezzanotte e poi fare un ricco pranzo di Natale.

Quello che hanno sicuramente tutti in comune sono l’allestimento della tavola ed il menu’.

COME PREPARARE LA TAVOLA PER NATALE

Sia che si tratti del Cenone di Natale o del Pranzo di Natale, la cura della tavola, le decorazioni il modo di apparecchiare, stoviglie, bicchieri e tutto il resto rivestono un rilievo particolare e vi dovremo pensare per tempo se vogliamo provare a stupire i nostri ospiti, contando che ricambino in una delle prossime occasioni.

Un minimo di programmazione sara’ essenziale. Puo’ risultare utile prendere qualche appunto per essere sicuri di non scordare nulla.

  • La tavola e’ meglio prepararla in anticipo, per esempio di prima mattina per il pranzo.
  • La tovaglia puo’ essere bianca, ricamata o la classica rossa, l’importante e’ che sia di giusta misura per pendere dal tavolo almeno 20 cm da ogni lato. Per i tovalgioli, sebbene quelli di tessuto siano ovviamente i piu’ indicati, se la situazione lo consente, si potrebbe sostituirli con quelli di carta piegati debitamente a triangolo, purche’ siano allegri, in tinta con la tovaglia, evitando assolutamente di usare i soliti bianchi tipo bar.
  • Procuriamoci dei segnaposti, cosi’ ci renderemo subito conto se il tavolo e’ sufficiente o se dobbiamo procurare allunghi vari. I segnaposti possono essere di vario tipo, dai soliti portabiglietto col nome a piccoli oggettini, magari commestibili come figurine di pasta di pane (una volta individuati i posti, i segnaposti si potranno mangiare!). Un’ idea altrettanto carina potrebbe essere quella di utilizzare come segnaposti delle piccole anforine in cui metteremo due/tre cucchiaini di panna e due ciliegini di mozzarella con un forchettino o uno stuzzicadenti. Gli ospiti ne rimarranno stupiti.
  • ovviamente il galateo ci indica le posizioni delle posate. Anche se non siamo formali, la giusta disposizione oltre che funzionale appaga il gusto dei piu’ raffinati e conoscitori del bon ton. Quindi destra per cucchiaio e coltelli, sinistra per forchette, posate frutta e dessert sopra e bicchieri lòeggermente sulla destra davanti al piatto, a fianco al segnaposto.
  • i piatti dovranno essere adeguati al tipo di pranzo, senza eccedere, ma anche senza scarseggiare (e fate conto di qualche emergenza, soprattutto se ci sono dei bambini!)
  • un altro elemento non da poco e’ il centrotavola (uno o piu’ a secopnda della lunghezza del tavolo) Una bella composizione fatta da voi sarebbe sicuramente di grande effetto.. e farla non e’ per nulla difficile.

pranzo di natale

Anche qualche decorazione natalizia posta qua e la’ sul tavolo contribuirebbe a donare un tocco di allegria alla tavola di Natale denotando la cura della padrona di casa per il dettaglio.

IL MENU: COME PREPARARE UN MENU

Tecnicamente non fa parte della preparazione della tavola, ma il menu di Natale e’ una parte importante e correda egregiamente la tavola apparecchiata. Ovviamente non stiamo parlando del contenuto del menu, per il quale rimandiamo ad altri articoli con le ricette suggerite, ma specificatamente al menu cartaceo in se’ stesso.

Non e’ un ‘accessorio’ necessario, ma soprattutto se ci sono molti ospiti e se alcuni sono ospiti ‘importanti’ la redazione di un menu particolare puo’ fare colpo e, in ogni caso, puo’ risultare simpatica anche tra amici.

Intanto divideremmo il tipo di menu in base al contesto, si potra’ prepararequindi

  • un menu spiritoso
  • un menu piu’ formale

In entrambi i casi si puo’ predisporre la lista delle portate del pranzo di Natale su un foglio normale bianco o colorato piegato a meta’ e posto in senso orizzontale,  elencando sulla meta’ sinistra antipasti, primi e secondi e alla destra dolci e bevande. Il tutto decorato allegramente.

Per dare tono alla cosa si puo’ prevedere una sorta di cartoncino, come se fosse una copertina di un libro, nel quale inseriremo il foglio col menu’. Per tenere insieme i due si puo’ usare un pezzo di nastro rosso.

Un’altra possibilita’ e’ quella di usare un foglio A4 sul quale potremmo anche imitare una antica pergamena e poi lo arrotoleremo e  fisseremo con il solito nastro rosso.

Di menu dovrebbero esserne predisposti uno ogni due ospiti. Di grande effetto plateale e spiritoso potrebbe risultare farne una copia un po’ piu’ grande da appoggiare su un coffee table vicino alla tavolata o se possedete un cavalletto da pittore o qualcosa di simile, potreste esporlo all’ingresso della sala o della stanza dove e’ preparata la tavola.

natale come preparare tavola

Questi sono accorgimenti che possono essere molto carini, il tutto e’ sempre da valutare a proprio giudizio, secondo la confidenza con gli ospiti e il tipo di atmosfera dell’evento, al fine  di non cadere nel ridicolo, ma anzi di stupire piacevolmente gli ospiti che manterranno un simpatico ricordo del Natale passato da voi.

Ti e' piaciuto questo articolo?
"Iscriviti anche te!
E' gratis!"
Ricevi le nostre migliori guide, le ultime novita' e sarai tra i primi ad avere notizie appena uscira' il nostro E-Book sul fai-da-te!



Rispettiamo sempre la tua privacy.

Articoli simili

Commenti

Manualino © 2014 - Privacy Policy
Template ottimizzato e basato su Desk Mess Mirrored di BuyNowShop.com.

cool hit counter