Maschere Di Carnevale: Maschere Fai Da Te Di Cartapesta

19 gennaio 2012 - BRICOLAGE, COME FARE

Fare da se’ una maschera di carnevale, una maschera di cartapesta e’ un lavoro che richiede solo molta fantasia, poco denaro e in cambio offre una bella soddisfazione.

maschera di cartapesta

A Carnevale si va alle feste, ci si va in maschera e le maschere le vendono dappertutto. Pero’ se uno ne vuole una speciale, personale e unica e se e’ anche appassionato di bricolage, la soluzione e’ ovvia: la maschera di Carnevale se la fa da solo!

Come fare una maschera di Carnevale in cartapesta?

Innanzitutto occorre stabilire cosa si vuole fare, tanto per decidere la forma che dovra’ avere.┬áPoniamo che vogliamo farne una di fantasia, ovale con un nasone e delle orecchie a sventola.

Materiale occorrente per costruire la maschera

  • un recipiente di plastica che possa contenere 2-3 litri d’acqua
  • un palloncino gonfiabile
  • dei giornali vecchi
  • un pennello piatto per pittura ad acqua
  • colla vinilica (tipo vinavil)
  • colori a tempera
  • vernice trasparente lucida (anche spray)
  • una taglierina (del tipo da tappezziere)
  • un nastro elastico (ne bastano 50 cm)
  • accessori vari per le finiture, fili di lana per i capelli, le ciglia, etc.

Procedimento per costruire la maschera

Per costruire la nostra maschera di Carnevale fai da te prendiamo un palloncino gonfiabile di media grandezza, di quelli che quando si gonfiano prendono una forma un po’ a pera.

Gonfiamolo fino a dargli le dimensioni della nostra faccia e appoggiamolo su un piano di lavoro fissandolo con dello scotch.

Sciogliamo un po’ di colla in un paio di litri d’acqua fino a dare una certa consistenza ‘collosa’ al liquido

Tagliamo delle strisce di carta di giornale, lunghe 30-40 cm e larghe 7-8 cm. e mettiamole a bagno nel recipiente lasciandole una decina di minuti a macerare.

Prendiamo le strisce di carta e applichiamole sulla superficie del palloncino gonfiato. Dovremo proseguire ad applicare le striscioline di carta, alternandole in senso orizzontale e verticale e provvedendo a pennellare con la colla vinilica tutta la superficie dopo ogni strato di carta applicata. Questo procedimento e’ noto come ‘cartapesta‘ ed e’ lo stesso utilizzato anche per la costruzione dei famosi carri delle sfilate dei grandi Carnevali come quello di Viareggio.

Dopo un paio di strati di cartapesta potremo fare una pausa e pensare alle protuberanze del naso, delle sopracciglia e alle orecchie.

Per fare cio’ potremo utilizzare sempre dei fogli di giornale appallottolati per dare spessore e provvedendo a sagomare la forma del naso e delle sopracciglia. Per le orecchie invece, a seconda della forma che vorremo dargli, potremo usare anche del fil di ferro sottile che ricopriremo delicatamente con le striscioline di carta intrisa di colla vinilica.

Una volta applicato il naso e sagomate sopracciglia e orecchie, continueremo ad applicare le strisce di carta impregnata di colla fino a formare almeno una decina di strati complessivi, in modo da avere una certa consistenza.

Completato questo lavoro lasciamo asciugare bene per almeno un giorno la nostra maschera (anche due se l’ambiente non e’ particolarmente secco).

maschera di carnevale

Quando saremo sicuri che la maschera e’ ben asciugata, potremo tagliare e togliere il palloncino e provvedere a ricavare con la taglierina i buchi degli occhi e della bocca oltre a praticare due fori in prossimita’ delle orecchie per applicarvi il nastro elastico.

Ora viene la parte piu’ creativa della costruzione della maschera di Carnevale fai da te, nella quale potrete dare sfogo al vostro estro ed alla vostra fantasia disegnando i contorno occhi, la bocca e poi pitturando la maschera con i colori che piu’ vi piacciono.

Una volta asciugata la tempera, al fine di rendere piu’ vivi e splendenti i colori della maschera di Carnevale potrete applicare una vernice spray trasparente fissativa.

Un tocco di personalizzazione potra’ anche essere dato dall’applicazione, per i capelli le sopracciglia e gli eventuali baffi, di fili di lana da uncinetto debitamente tagliati ed incollati in modo appropriato.

Si tratta di un lavoro un po’ impegnativo e qualcuno potra’ anche obiettare che esistono in commercio maschere di Carnevale molto belle e sicuramente economiche, ma volete mettere la differenza con indossare una maschera fatta con le vostre mani. Se poi i destinatari delle maschere sono i vostri figli e le avrete confezionate insieme a loro, sara’ un qualcosa che sia voi che loro ricorderete a lungo con piacere.

come fare maschere di carnevale
maschera carnevale come fare

maschera carnevale cartapesta maschere
maschera carnevale

Ti e' piaciuto questo articolo?
"Iscriviti anche te!
E' gratis!"
Ricevi le nostre migliori guide, le ultime novita' e sarai tra i primi ad avere notizie appena uscira' il nostro E-Book sul fai-da-te!



Rispettiamo sempre la tua privacy.

Articoli simili

Commenti

Manualino © 2014 - Privacy Policy
Template ottimizzato e basato su Desk Mess Mirrored di BuyNowShop.com.

cool hit counter