I Tasselli Chimici


Talvolta quando dobbiamo installare una finestra o anche solo mettere una mensola, ci troviamo alle prese con un tassello che non tiene perche’ il muro su cui stiamo lavorando ha una struttura debole tendente a sgretolarsi o a frantumarsi, soprattutto se viene esercitata una certa pressione come quella di un tassello meccanico sia esso di metallo o di plastica. Allora e’ il caso di utilizzare i cosiddetti tasselli chimici che altro non sono che dei riempimenti di un foro fatto in precedenza con resine sintetiche che favoriscono la tenuta delle viti che verranno posizionate in seguito.

tasselli chimici

In questi tipi di tassello in pratica la tenuta viene assicurata non mediante l’espanzione del tassello assoggettato alla pressione esercitata dalla vite che penetra, ma solamente grazie all’indurimento della resina chimica attorno alla vite.

Vi sono due tipi di tasselli chimici:

  1. il primo e’ costituito da una fialetta di resina che viene infilata nel foro praticato nel muro e successivamente quando si interisce la barretta filettata del tassello la fialetta si rompe e la resina aderisce alla barretta bloccandola. Il processo e’ abbastanza rapido.
  2. un secondo tipo di ancoraggio chimico e’ costituito da una specie di malta resinosa che viene iniettata nel foro con una speciale pistola ad estrusione. Poi viene inserito il tassello che viene così imprigionato nella malta resinosa che indurendosi lo blocca.

ancoranti chimici

Articoli simili

Manualino © 2018 - Privacy Policy
Template ottimizzato e basato su Desk Mess Mirrored di BuyNowShop.com.

Questo sito utilizza cookies anche di terze parti per migliorare la navigazione e l'esperienza degli utenti oltre che per fornire pubblicità. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Per maggiori info visita la pagina della privacy policy.