Fissare I Sanitari Sul Cartongesso: Sanitari Sospesi

16 settembre 2011 - CASA, COSTRUZIONI

ISTALLAZIONE SANITARI SOSPESI SU PARETI DI CARTONGESSO

SANITARI SOSPESI

I sanitari sospesi sono una novita’ degli ultimi anni e rappresentano un buon compromesso tra la praticita’ di poter fare pulizia agevolmente passando uno straccio su tutta la superficie del pavimento del bagno e la migliore estetica che si consegue.

sanitari sospesi

Ovviamente questa scelta non e’ esente da complicazioni pratiche, ma sono facilmente superabili.

Quando si ristruttura un’abitazione e ci si ritrova a dover fissare i sanitari sospesi su pareti in cartongesso, e’ quantomai opportuno evitare di farlo direttamente, anche se previamente avremo ‘irrobustito’ la parete. Non sarebbe un sistema efficace e duraturo.

Diciamo che se la casa e’ di nuova costruzione, difficilmente ci troveremo in tale situazione a meno che sia stato previsto un cappotto interno cosi’ consistente che tutti i muri interni avranno la caratteristica di pareti in cartongesso.

COME FISSARE I SANITARI ALLA PARETE DI CARTONGESSO

Quindi abbiamo detto che e’ sconsigliabile fissare i sanitari alla parete di cartongesso e pertanto dovremo trovare un’alternativa. Essa consiste nelle ormai collaudate e sempre piu’ utilizzate staffe autoportanti (del tipo di quelle riportate nel disegno qui sotto) che altro non sono che un modo per far gravare tutto il peso del sanitario, dell’acqua che conterra’ e dell’eventuale utilizzatore, sul pavimento anziche’ sulla parete, anche se sembrera’ il contrario.

staffa sanitari sospesi

Il ‘miracolo’ si ottiene semplicemente utilizzando le citate staffe che vengono incassate nel muro ed in esso cementate e con la loro forma a elle creano un supporto di assoluta sicurezza che sposta il peso dei sanitari sospesi dal muro al pavimento con evidenti benefici.

Una volta murata la staffa nella parete e nel pavimento e dopo che sara’ stata intonacata e rivestita dalle piastrelle sia la parete che il pavimento, si provvedera’ a fissare il sanitario infilando i fori presenti sul sanitario sui bulloni sporgenti dal muro finito (di cui poi verra’ tagliata la parte eccedente).

La staffa che, come detto, ha forma ad elle, nella parte bassa verticale ha la dima per i tubi di adduzione e di scarico delle acque, dima la cui altezza puo’ essere regolata in base all’altezza alla quale si vuole posizionare il sanitario.

In sostanza l’impiego della staffa autoportante rende possibile fissare i sanitari sospesi anche in presenza di pareti in cartongesso o comunque di spessore limitato.

Ti e' piaciuto questo articolo?
"Iscriviti anche te!
E' gratis!"
Ricevi le nostre migliori guide, le ultime novita' e sarai tra i primi ad avere notizie appena uscira' il nostro E-Book sul fai-da-te!



Rispettiamo sempre la tua privacy.

Articoli simili

2 Comments

Fabio Pesci
giu 12, 2013 at 08:15

Attenzione: il supporto raffigurato non è assolutamente da utilizzare per strutture in cartongesso, ma solo per muratura. Per sostenere i sanitari sospesi nel cartongesso serve un supporto specifico, che non è nemmeno somigliante a quello proposto. Cercate su Google “Supporti per sanitari cartongesso”.


 

[...] Una soluzione che potrebbe essere conveniente e’ quella di utilizzare sanitari sospesi, in modo che le tubazioni possano correre nelle pareti anziche’ nel pavimento, con notevole risparmio di tempo e ottenendo una migliore sensazione di spazi (ovviamente i costi di questi sanitari, che sono un po’ meno comuni, sono piu’ elevati di quelli normali), per maggiori dettagli si puo’ vedere l’articolo relativo all’istallazione di sanitari sospesi. [...]


 
Commenti

Manualino © 2014 - Privacy Policy
Template ottimizzato e basato su Desk Mess Mirrored di BuyNowShop.com.

cool hit counter