Costruire Una Tettoia, Costruzione Di Un Patio

27 aprile 2014 - CASA, COSTRUZIONI

Ci sono alcuni lavori che pur non essendo particolarmente complessi possono contribuire a dare alla vostra casa un aspetto molto piu’ piacevole e soprattutto la rendono piu’ confortevole.

Questo vale per lavori interni, ma anche per alcune migliorie che si possono apportare al giardino per creare zone relax o aree barbecue.

In altri articoli abbiamo trattato alcuni di essi, come per esempio la creazione all’interno dell’appartamento di palchi, soppalchi o pareti in cartongesso o gole luminose, oppure all’esterno la costruzione di un gazebo o di una tettoia di legno o un barbecue.

Oggi ritorniamo su un argomento che sta riscuotendo un certo interesse tra i nostri lettori, la costruzione di una tettoia.

costruzione di un patio

UNA TETTOIA IN GIARDINO

La creazione di una tettoia adiacente alla casa e’ un modo semplice e non troppo dispendioso per aumentare lo spazio abitabile della nostra abitazione, aggiungendo qualche metro quadrato di spazio da destinare ad attivita’ conviviali, di intrattenimento o anche di semplice e puro relax per noi e per la nostra famiglia.

Non occorre essere laureati in ingegneria ne’ essere capomastro di un’impresa di costruzioni per progettare e realizzare il nostro patio creando una tettoia che si appoggi ad uno dei muri esterni della casa. Naturalmente non stiamo parlando di grandi e impegnativi lavori per i quali occorrerebbe avere precise cognizioni tecniche e personale qualificato per realizzarli. Per quanto ci riguarda e’ sufficiente usare il classico vecchio buon senso e avere qualche nozione base per i lavori di muratura.

costruire una tettoia

COME COSTRUIRE UNA TETTOIA

Potremmo dire che le tettoie si dividono in due categorie

  • tettoie addossate alla casa
  • tettoie singole

a loro volta possono essere divise in base al materiale con cui sono costruite

  • tettoie in legno
  • tettoie con telaio metallico

Dobbiamo quindi prima di tutto decidere come vogliamo realizzare la nostra tettoia.

In questo articolo tratteremo la costruzione di una tettoia addossata alla casa, con telaio metallico avente le seguenti dimensioni 4 m. x 4 m. con altezza max 4 m. e minima 3 m.

Cominciamo col vedere quali sono i materiali e gli attrezzi che ci occorreranno:

  • Pala
  • Piccone
  • Secchio
  • Martello
  • Chiodi
  • Trapano a percussione
  • Assi di legno per cassaforma
  • Cemento, ghiaia, sabbia
  • 2 Pali di ferro zincato scatolato a sezione quadrata con lato di 60 mm.
  • Traverse
    • a) n.1 traversa da m.5 di scatolato metallico da 90 mm x 3 mm (da saldare sui pali parallela al lato casa)
    • b) n.2 da m.5 di scatolato metallico da 90 mm x 3 mm (da posare perpendicolari al lato casa)
    • c) n.5 Traverse da m.5 di scatolato metallico da 90 mm x 3 mm (da posare parallele al lato casa)
  • Traversini: n.6 traversini di scatolato metallico da 40 mm x 20 mm (da posare perpendicolari al lato casa, distanziati di 80 cm uno dall’altro).
  • tondino di ferro zincato
  • una rete zincata da 3 mm.
  • viti e bulloni
  • Saldatrice
  • mattoni in calcerstruzzo vibrato 15cm x 25cm x 50cm.
  • Tegole di cemento compresso

tettoia

PROCEDIMENTO PER LA C OSTRUZIONE DI UNA TETTOIA

Normalmente nella costruzione di una tettoia si inizia col preparare la base. Se vogliamo isolare il basamento dal terreno, potremo tenerlo sopraelevato di una quarantina di cm. dal livello del terreno, e ora si comincia con i lavori:

  1. Facciamo uno scavo largo 30 cm e profondo 30 cm. ca. lungo tutto il perimetro dei tre lati non adiacenti alla casa.
  2. Posizioniamo i due pali metallici dentro allo scavo, dopo aver saldato alla sua base 4 bacchette di tondino lunghe ca. 30 cm. che serviranno ad ancorare il palo nel cemento.
  3. Quindi fissiamo bene i pali controllandone bene la verticalita’ col filo a piombo e versiamo una colata di calcestruzzo nello scavo fino a livello del terreno.
  4. A questo punto prima che il calcestruzzo asciughi posizioniamo la prima fila di blocchi di cemento per iniziare il muretto. Riempiamo i fori dei mattoni con calcestruzzo (piuttosto liquido) e continuiamo la costruzione del muretto sui tre lati per formare il contenitore che una volta riempito di ghiaione e terra ben compattata, sara’ la base per fare la gettata per il pavimento del nostro patio. Una volta compattata la terra, si fara’ una prima gettata di 4-5 cm e dopo pochi minuti di consolidamento vi si appoggera’ la rete zincata che successivamente deve essere annegata in altri 5-10 cm di calcestruzzo. Dopo un’ora circa si deve lavorare col frattazzo e la staggia per rendere perfettamente uniforme e orizzontale la suferficie per essere pronta per la posa delle piastrelle o di altra pavimentazione.

Per quanto riguarda il tetto dobbiamo

  1. posizionare la traversa (sub a) sopra ai due pali, saldandola nell’incastro a L che avremo ricavato in precedenza sui pali stessi. La traversa sporgera’ di ca. 50 cm. per parte rispetto al basamento.
  2. Sopra questa traversa posizioneremo perpendicolarmente le altre due traverse, saldando i vari punti di contatto. Anche queste due traverse sporgeranno per circa 50 cm dal basamento.Sul lato casa, per fissarle al muro potremo utilizzare le apposite zanche metalliche che, una volta saggiata la solidita’ del muro, potremo fissare con tasselli al muro e, una volta alloggiate le traverse nell’incavo della zanca, potremo avvitarle alla stessa usando viti autofilettanti. Se non abbiamo le apposite zanche, un’alternativa e’ comunque sempre rappresentata dalla possibilita’ di saldare sulle traverse una placca metallica da fissare al muro con i tasselli.
  3. sopra le due traverse, posizioneremo perpendicolarmente ad esse (e parallelamente al lato casa) le altre cinque traverse, saldandole nei punti di contatto.

Ovviamente tutte le traverse e traversine vanno sempre posizionate con il lato piu’ lungo posto verticalmente per conferire maggiore resistenza.

A questo punto avremo ottenuto un solidissimo telaio metallico che potra’ agevolmente sostenere un tetto di tegole.

Per la pavimentazione non abbiamo che l’imbarazzo della scelta. Dipendera’ molto dal contesto ambientale in cui si trova la casa, dallo suo stile, ma soprattutto dal nostro gusto personale.

Qui si va dal pavimento in assettoni molto indicato per una casa di montagna o di campagna, ad un bel pavimento in cotto oppure in sandwatch o anche in semplice cemento trattato. Per questi argomenti rimandiamo ai vari post specifici.

pavimento patio

Anche la copertura e’ solo una questione di gusti, di scelta e di contesto ambientale per essere in sintonia sia con l’ambiente circostante che con eventuali altre costruzioni della zona. Si puo’ pensare a semplice ondulato di materiale plastico o cementite per arrivare alle tegole vere e proprie. Diciamo pero’ che la scelta del tipo di copertura e’ un qualche cosa che va fatto prima di costruire la struttura perche’ il posizionamento delle traversine va modificato se scegliamo determinate tipi di tegole che richiedono punti di appoggio specifici. Stesso discorso vale per le tegole bituminose, per le quali sarebbe preferibile avere un tavolato si perline da tetto su cui inchiodare le canadesi.

Ti e' piaciuto questo articolo?
"Iscriviti anche te!
E' gratis!"
Ricevi le nostre migliori guide, le ultime novita' e sarai tra i primi ad avere notizie appena uscira' il nostro E-Book sul fai-da-te!



Rispettiamo sempre la tua privacy.

Articoli simili

Commenti

Manualino © 2016 - Privacy Policy
Template ottimizzato e basato su Desk Mess Mirrored di BuyNowShop.com.

Questo sito utilizza cookies anche di terze parti per migliorare la navigazione e l'esperienza degli utenti oltre che per fornire pubblicità. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Per maggiori info visita la pagina della privacy policy.