Come Pulire I Filtri Del Condizionatore, Pulizia Condizionatore

9 maggio 2014 - ELETTRODOMESTICI

Poter godere di un ambiente climatizzato quando la calura esterna imperversa e’ sicuramente una cosa piacevole e, diciamo, anche un po’ necessaria soprattutto se in casa abbiamo bambini o anziani. Quindi ben venga l’uso del condizionatore, a condizione che venga regolato adeguatamente. Sarebbe preferibile evitare grosse escursioni tra la temperatura climatizzata della casa e la temperatura esterna, diciamo che non si dovrebbero superare i 3-5 gradi. Ma di questo argomento abbiamo gia’ trattato diffusamente in altri articoli (cfr. scegliere il condizionatore)

pulizia filtri condizionatore

Abbiamo anche ripetuto molte volte che e’ importantissima la pulizia dei filtri dei condizionatori in quanto in essi si possono annidare pericolosi ceppi di batteri nocivi per la salute e che possono anche provocare serie malattie. Sebbene le norme prevedano, almeno per i condizionatori installati in luoghi pubblici, una periodica pulizia e la sostituzione dei filtri, noi suggeriamo almeno di effettuare una profonda e accurata pulizia del condizionatore a inizio stagione, una pulizia di manutenzione a meta’ del periodo di utilizzo ed infine una pulizia dei filtri prima di chiudere l’impianto per la stagione fredda (salvo che l’impianto non venga utilizzato anche come riscaldamento con pompa di calore).

Un’adeguata e minuziosa pulizia del condizionatore non richiede necessariamente la presenza di tecnici specializzati, salvo che non si siano riscontrate anomalie nel funzionamento. Infatti si tratta di un’operazione piuttosto semplice che puo’ essere svolta da chiunque senza bisogno di specifiche competenze.

condizionatore e confort

Prima di procedere alla pulizia dei filtri dei condizionatori occorre ovviamente togliere la corrente elettrica per evitare ogni tipo di rischio.

Le varie operazioni possono variare in base al modello, ma sostanzialmente si possono riassumere come di seguito indicato.

La pulizia del condizionatore consiste:

  • nel lavaggio dei filtri degli split, cioe’ dei terminali interni e
  • nella pulizia accurata della ventola della base, generalmente costituita da un’unita’ posta all’esterno a terra o fissata su una parete esterna della casa con delle zanche murate.

Lo split puo’ essere a parete o a soffitto, nel caso di uno split a parete si deve aprire la cover di plastica. Per farlo basta osservare attentamente come e’ fatta per capire come fare per rimuoverla per raggiungere il filtro o i filtri (in genere i filtri sono due, uno per la polvere e l’altro per gli odori). Una volta tolta la cover si potra’ agevolmente rimuovere i filtri per pulirli accuratamente.

Se invece e’ un condizionatore incassato nel soffitto, la griglia può essere svitata o estratta con una leggera pressione del cacciavite, infatti se mancano le viti significa che è fissata ad incastro.

Una vola che avrete aperto lo sportello o tolto la griglia, saranno ben visibili i due filtri, il primo antipolvere e’ una sorta di rete che cattura la polvere, il secondo e’ un vero e proprio filtro a carbone attivo. Per effettuare la pulizia dei filtri del condizionatore, come detto sopra, dobbiamo estrarli. Per farlo provate a farli scorrere o a tirarli delicatamente fino a sganciarli. Entrambi i filtri possono essere facilmente puliti lasciandoli immersi, dopo averli ben insaponati, in una bacinella d’acqua tiepida con un detergente neutro e, dopo una rapida sciacquatura sotto il getto del rubinetto, possono essere messi ad asciugare (non al sole) oppure asciugati con un phon.

Dopo queste operazioni, si procede ad una pulizia della struttura sia dello split che dell’unita’ esterna utilizzando un prodotto detergente da spruzzare per sciogliere lo sporco accumulato e poi risciacquare accuratamente e asciugare con un phon.

Infine a completamento dell’opera di pulizia del condizionatore sarebbe preferibile nebulizzare su tutto l’apparecchio (split e unita’ esterna) un prodotto spray igienizzante facilmente acquistabile nei negozi di fai da te o di elettrodomestici.

pulizia condizionatore

Ora non resta che rimontare i filtri ed i pannelli e far funzionare l’apparecchio a finestre aperte per una mezz’ora per smaltire ogni eventuale residuo di detergenti nebulizzato nell’aria.

Ti e' piaciuto questo articolo?
"Iscriviti anche te!
E' gratis!"
Ricevi le nostre migliori guide, le ultime novita' e sarai tra i primi ad avere notizie appena uscira' il nostro E-Book sul fai-da-te!



Rispettiamo sempre la tua privacy.

Articoli simili

Commenti

Manualino © 2016 - Privacy Policy
Template ottimizzato e basato su Desk Mess Mirrored di BuyNowShop.com.

Questo sito utilizza cookies anche di terze parti per migliorare la navigazione e l'esperienza degli utenti oltre che per fornire pubblicità. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Per maggiori info visita la pagina della privacy policy.