Come Installare Porta Doccia, Come Montare Box Doccia

22 settembre 2011 - CASA, COME FARE

COME SCEGLIERE LA PORTA PER IL BOX DOCCIA

Se abbiamo una doccia a tre pareti fisse e abbiamo sin qui utilizzato la classica tendina colorata di plastica per evitare di allagare tutto il bagno quando ci facciamo la doccia, potrebbe essere una buona idea quella di metterci una porta.

porta doccia a soffietto

Installare una porta doccia non e’ un lavoro che richiede la presenza di un idraulico e nemmeno di un muratore esperto, e’ sicuramente meno complicato che non installare un box doccia e quindi basta avere un po’ di manualita’ e seguire le istruzioni contenute nel prospetto che generalmente accompagna la confezione.

A proposito della porta, ve ne sono in commercio di ogni tipo:

  • a porta unica,
  • scorrevoli,
  • a battenti,
  • a soffietto,
  • pieghevoli,
  • a ribalta laterale, etc.

Molto tuttavia dipende dalle dimensioni del vostro box doccia (inteso come spazio delimitato da tre pareti fisse) e dallo spazio che avete disponibile davanti alla porta stessa (distanza da altri sanitari, etc.).

La migliore soluzione di porta doccia sarebbe quella di avere un’unica grande porta che si spalanca e vi permette di entrare ed uscire agevolmente, ma questo e’ possibile solo se il piatto doccia ha dimensioni ragguardevoli o comunque supera gli 80 cm. di apertura.

Anche le altre soluzioni di porte per docce sono pero’ gradevoli, funzionali e pratiche. Anzi il problema potrebbe sussistere in senso inverso, cioe’ per misure particolarmente piccole, per le quali si rende necessario trovare piatti doccia adeguati che sono disponibili solo su ordinazione e, anche per le porte, non sara’ facile trovare porte per misure inferiori ai 65 cm.

PORTA DOCCIA IN VETRO O IN ACRILICO

Un altro dubbio puo’ riguardare il materiale della parte trasparente della porta doccia, cristallo o acrilico?

Ovviamente ci sono, come sempre, pro e contro per entrambi:

  • Porta doccia con lastra in cristallo temperato: ottima lavabilita’, migliore trasparenza e maggiore resistenza all’usura, per contro sono piu’ evidenti eventuali tracce di calcare soprattutto se sono cristalli trasparenti e non lavorati e … necessitano di qualche attenzione in piu’!
  • Porta doccia con lastra acrilica: sicuramente piu’ economica, non ha il rischio temibile delle rotture, risente meno dell’effetto condensa, ma sicuramente sotto il profilo estetico e’ meno raffinata.

Cio’ premesso alla fine e’ per lo piu’ solo una questione di gusti e …di prezzo!

Entrambe le tipologie di lastra possono essere trasparenti, piumate o smerigliate.

COME MONTARE LA PORTA DOCCIA

Ora abbiamo appena ritirato la nostra porta doccia da un centro commerciale (ormai hanno prodotti per ogni esigenza, da quelli economici a quelli extralusso) o da un fornitore o ancora ci e’ appena arrivata tramite corriere da un acquisto online.

Prima di tutto verifichiamo che nella confezione ci siano tutti i pezzi (e ovviamente che le lastre siano intatte), dopodiche’ armiamoci di metro e matita e, istruzioni alla mano, cominciamo il montaggio della nostra porta doccia!

Normalmente il sistema di installazione di porte doccia prevede due guide di metallo che vanno fissate verticalmente sui bordi destro e sinistro del vano doccia. Il loro fissaggio avviene con piccoli tasselli fischer.

Guida porta doccia

Ovviamente prima fisseremo la guida verticale da un lato (segnando, forando e avvitando), poi posizioneremo la porta e segneremo i punti dove forare per l’altro lato, senza fissare la guida (infatti essa verra’ avvitata contemporaneamente alla messa in opera della porta, altrimenti non e’ possibile farla entrare).

Normalmente le porte per doccia, se sono a soffietto o pieghevoli sono reversibili (cioe’ con apertura verso destra o verso sinistra), e’ comunque buona norma accertarsi presso il rivenditore che l’apertura sia nel verso che si adatta alle nostre esigenze, altrimenti bisogna ordinarne una specifica per apertura a destra o a sinistra.

Installare porta doccia

Il solito avvertimento, che gli esperti di bricolage ormai conoscono assai bene, e’ quello di applicare una striscia di nastro adesivo sulle piastrelle da forare (avendo presente che nel caso che le piastrelle poggiano su legno, se non sono state incollate con apposite colle sono piu’ soggette a rottura sotto l’azione del trapano).

Un altro suggerimento e’ quello di utilizzare per sigillare solo silicone bianco per uso idraulico che evitera’ sorprese di muffe ed annerimenti anche a distanza di tempo. In merito al corretto utilizzo del silicone ricordiamo solo che ne abbiamo gia’ parlato in un precedente articolo.

Ultimo ma non meno importante consiglio e’ quello di curare sin dall’inizio e con assoluta precisione la verticalita’ in quanto e’ uno dei presupposti perche’ tutto poi funzioni a dovere e la nostra porta doccia si apra e chiuda perfettamente. In sostanza si tratta di utilizzare la livella per controllare la verticalita’ e la squadra per assicurarsi che l’angolo formato dalle pareti in muratura e la porta doccia sia rigorosamente di 90 gradi.

A questo punto ci potremo godere l’impareggiabile piacere di fare una doccia calda in un ambiente pulito e funzionale.

Ti e' piaciuto questo articolo?
"Iscriviti anche te!
E' gratis!"
Ricevi le nostre migliori guide, le ultime novita' e sarai tra i primi ad avere notizie appena uscira' il nostro E-Book sul fai-da-te!



Rispettiamo sempre la tua privacy.

Articoli simili

4 Comments

Francesco
giu 7, 2014 at 08:47

Ho sempre amato le sfide ma stavolta credevo di impazzire. Dopo aver fatto rimuovere la vasca da bagno e preparato il massetto su cui ho fatto cementare il piatto doccia, ho cominciato a montare il box doccia da solo. Era tutta la vita che volevo farlo. La praticità di questa guida mi ha aiutato molto. Sono passato per ringraziare te per la chiarezza e gli amici di giordanoshop che mi hanno fornito le prime indicazioni. Finalmente posso godermi il frutto del mio lavoro (ora che ho imparato come fare). Ormai per me box doccia significa praticità prima di tutto! Ciao :-)


 

[...] Sul mercato esistono molti kit di montaggio di cabine doccia gia’ predisposte per essere installate rapidamente e, in alcuni di essi, non e’ necessario rifare la piastrellatura che viene rimpiazzata da pannelli di formica. In altro post abbiamo trattato l’argomento del montaggio box doccia [...]


 

[...] qualche candela aromatica accesa? Ma possiamo fare anche di piu’, possiamo fare della nostra cabina doccia un ambiente di cromoterapia. E’ ormai appurato che i colori hanno un particolare effetto sul [...]


 

[...] quanto riguarda la doccia, abbiamo gia’ avuto modo di trattare l’argomento in un altro articolo, pertanto in [...]


 
Commenti

Manualino © 2016 - Privacy Policy
Template ottimizzato e basato su Desk Mess Mirrored di BuyNowShop.com.

Questo sito utilizza cookies anche di terze parti per migliorare la navigazione e l'esperienza degli utenti oltre che per fornire pubblicità. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Per maggiori info visita la pagina della privacy policy.