Come Incassare I Fili

26 ottobre 2010 - COME FARE, COSTRUZIONI

Come incassare i fili elettrici in una abitazione che stiamo ristrutturando o per un nuovo apparecchio o punto luce che abbiamo deciso di predisporre in una zona dove non ci sono prese elettriche, non e’ difficile a condizione che si faccia con la dovuta cura.

come incassare i fili

Innanzitutto occorre dire che non si devono mai fare lavori sui muri in prossimita’ di prese o fili elettrici se prima non avremo tolto la corrente agendo sull’interruttore generale (non solo sul salvavita).

Dovendo realizzare un nuovo punto luce sara’ necessario mettere ’sotto traccia’ il nuovo impianto elettrico, cioe’ dovremo tracciare e poi fare un solco  sul muro congiungendo il punto luce con il piu’ vicino punto di corrente dell’impianto in modo da incassare i fili. Dovremo poi collocarvi il tubo di plastica flessibile (detto tubo corrugato) in modo da proteggere dall’umidita’ i cavi portatori di corrente elettrica che dovremo far scorrere all’interno.

Come procedere per fare il solco per incassare i fili

  1. Usando un listello di legno tracciare con una matita la linea guida avendo cura di farla il piu’ possibile diritta per evitare pericolosi gomiti. (il sistema piu’ semplice e’ comunque sempre quello di utilizzare una cordicella che tenderemo tra due chiodi puntati sul muro)
  2. Cominciare ad incidere con uno scalpello ed il martello seguendo la traccia, prima scavando solo l’intonaco, poi procedendo in profondita’ fino a raggiungere i 5 cm. di profondita’ e i 5-6 cm di larghezza.
  3. Quando arriveremo in prossimita’ della fine della traccia dove avremo deciso di mettere il punto luce, allarghiamo il solco facendo un incavo del diametro di ca. 10 cm. x 10 cm., nel quale dovremo alloggiare la cassetta di derivazione.
  4. pulire tutto il solco e l’incavo da tutti i detriti, aiutandovi con un pennellino, e spruzzate tutto il solco con un poco di acqua per inumidire il muro.
  5. inserire nel solco il tubo corrugato tenendolo in posizione con qualche chiodo e la cassetta di derivazione fissando tutto con un impasto di gesso ogni 30-40 cm. Prima avremo avuto cura di fissare la cassetta usando un impasto composto di una parte di cemento e tre parti di sabbia fine e acqua quanto basta per dare consistenza pastosa. Dobbiamo posizionare la cassetta in modo che il suo bordo arrivi a filo dell’intonaco, poi con lo stesso impasto riempiremo bene il solco dove abbiamo posizionato il tubo corrugato.
  6. Lasciare asciugare un’ora circa poi bagnare nuovamente il muro e col frattazzo procedere alla rifinitura con movimenti circolari leggeri. La pittura potra’ essere data dopo un giorno o due.
Ti e' piaciuto questo articolo?
"Iscriviti anche te!
E' gratis!"
Ricevi le nostre migliori guide, le ultime novita' e sarai tra i primi ad avere notizie appena uscira' il nostro E-Book sul fai-da-te!



Rispettiamo sempre la tua privacy.

Articoli simili

Commenti

Manualino © 2016 - Privacy Policy
Template ottimizzato e basato su Desk Mess Mirrored di BuyNowShop.com.

Questo sito utilizza cookies anche di terze parti per migliorare la navigazione e l'esperienza degli utenti oltre che per fornire pubblicità. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Per maggiori info visita la pagina della privacy policy.