Come Fare Per Togliere Le Macchie

28 ottobre 2010 - COME FARE

Come togliere le macchie e’ quello che una volta faceva parte del cosiddetto patrimonio dei vecchi. La nonna aveva sempre un rimedio contro tutto. Oggi comunque si hanno conoscenze estese e disponibili per tutti che facilitano il compito, magari poi ricorrendo agli stessi rimedi della tradizione. Si’ perche’ talvolta rappresentano ancora la soluzione migliore. Come si suol dire: spesso la soluzione migliore e’ la piu’ semplice.

Piu’ che togliere le macchie, talvolta il problema maggiore e’ capire di che macchia si tratta. Dovendo fare dei tentativi su una macchia di origine ignota, comuinciare sempre con della semplice acqua, per poi passare ad acqua e sapone, acqua e ammoniaca, smacchiatori e infine solventi.

come togliere le macchie

Macchie d’Acqua

Anche l’acqua macchia perche’ quando un tessuto o una superficie vengono bagnati, la polvere e lo sporco presente sul tessuto o sulla superficie tendono a spostarsi verso la periferia della zona bagnata lasciando un alone quando l’acqua si asciuga.

Per togliere questo alone occorre procedere in modo diverso a seconda del materiale bagnato. Per i capi lavabili e’ facile, basta immergerli ripetutamente in acqua e fare asciugare, per gli altri si puo’ usare un ferro da stiro da passare sulla superficie bagnata sulla quale avremo posto una pezzuola pulita che assorbira’ lo sporco.

Macchie di cioccolato

Se la macchia e’ fresce su tessuto lavabile, versare acqua bollente tenendolo teso in modo che l’acqua sciolga il cioccolato . Se il cioccolato e’ secco, versare sopra un po’ di glicerina e quando il cioccolato assumera’ consistenza plastica, spazzarlo via con acqua e alcool mescolati insieme.

Macchie di caffe’

Come per il the il caffe’  che , se sono zuccherati, hanno la proprieta’ di essere essi stessi coloranti naturali, si tolgono con acqua tiepida e sapone se il tessuto macchiato e’ delicato o ammoniaca diluita per i capi piu’ resistenti.Sotto il tessuto macchiato bisogna pero’ sempre mettere della carta assorbente per evitare che togliendo una macchia ne resti un’altra.

Macchie di catrame

Sono piuttosto dure da togliere. Prima cercare di togliere, se possibile, un po’ di materiale con un coltellino agendo sempre verso l’interno per non espandere la macchia. Poi ammorbidire il catrame usando uno straccetto imbevuto di olio di oliva. Quinbdi si gira il tessuto al contrario e si opera mettendo della carta assorbente sotto e tamponando con trielina o benzina sopra la macchia. Quando la macchia sara’ scolorita agire direttamente con la trielina sulla macchia e quindi spolverare con talco che assorbira’ il resto e verra’ spazzolato via a piu’ riprese. L’alone residuo va trattato poi con uno straccetto pulito bagnato di ammoniaca diluita.

Macchie di cemento o calcina

A differenza di altre queste macchi non vanno trattate subito ma bisogna attendere che secchino. Non appena la calcina o la malta si sara’ solidificata, si potra’ scrostarla via inizialmente con un coltello e poi con una energica spazzolata o anche con un aspirapolvere. Poi si ripassera’ tutta la zona con una pezzuola imbevuta di acqua e ammoniaca.  Se ancora rimane un alone ripassare un’altra pezzuola imbevuta di trielina.

Macchie di fango

Usare lo stesso trattamento utilizzato per le macchie di cemento

Macchie di frutta

Prima si porova con acqua molto calda e sapone poi si puo’ passare a una soluzione di acido ossalico o bisolfito di sodio acidulato con poche gocce di candeggina. In caso si puo’ fare un tentativo con acqua ossigenata e carta assorbente.

E’ opportuno prima fare sempre delle prove per evitare di fare danni.

Macchie di muffa

Se sono molto profonde sono impossibili da togliere.

Se sono tessuti bianchi metterli a bagno in acqua e perborato o acqua e ammoniaca per tutta la notte,  il giorno dopo lavarli normalmente.

Per i capi colorati invece usare acqua e ammoniaca, ma anziche’ immergerli fare delle tamponature.

Altri rimedi sono tamponature con cloroformio oppure cospargere le macchie con sale ed il giorno dopo lavare abbondantemente.

Macchie di ruggine

Anche se ci sono prodotti specifici in commercio, esistono vecchi sistemi molto efficaci per togliere queste macchie.

Trattare la macchia con soluzione di cloruro stannoso (si puo’ usare anche ipoclorito di potassio piu’ facilmente reperibile). Se la macchia e’ moilto estesa spargere sopra polvere di acido ossalico poi tamponare con acqua e ammoniaca per sfumare l’eventuale alone

Macchie di sangue

Se si interviene subito sono facilmente eliminabili con semplice acqua fredda (quella calda fa impregnare le fibre e cosi’ la macchia diviene indelebile). Le macchie vecchie e secche sono invece molto difficili da togliere, si puo’ solo cercare di sbiadirle con un panno con acqua e ammoniaca.

Ti e' piaciuto questo articolo?
"Iscriviti anche te!
E' gratis!"
Ricevi le nostre migliori guide, le ultime novita' e sarai tra i primi ad avere notizie appena uscira' il nostro E-Book sul fai-da-te!



Rispettiamo sempre la tua privacy.

Articoli simili

Commenti

Manualino © 2016 - Privacy Policy
Template ottimizzato e basato su Desk Mess Mirrored di BuyNowShop.com.

Questo sito utilizza cookies anche di terze parti per migliorare la navigazione e l'esperienza degli utenti oltre che per fornire pubblicità. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Per maggiori info visita la pagina della privacy policy.