Come Dividere Un Ambiente, Divisori Interni

28 novembre 2013 - CASA

Se non abbiamo progettato noi stessi la casa in cui abitiamo, puo’ succedere che i locali e gli spazi dell’appartamento non siano quelli che noi vorremmo. Ovviamente nessuna guida puo’ aiutarvi ad allargare un piccolo appartamento, a meno di non procedere a complesse ristrutturazioni esterne, tuttavia, anche senza intervenire con opere murarie costose e impegnative si puo’ creare ed utilizzare divisori interni per adattare gli spazi disponibili ad un impiego piu’ in linea con le nostre preferenze.

divisori interni dividere un ambiente

In effetti dividere un ambiente domestico dagli altri senza ricorrere a pareti in cartongesso o senza dover costruire muri di mattoni  puo’ risultare talvolta complicato. Spesso negli ambienti open space se si adottano divisori interni per separare i locali si ottiene il risultato di ridurre la luce naturale con conseguente difficolta’ a utilizzare opportunamente gli spazi ottenuti.

Seguendo questa nostro sintetico articolo, potrete riuscire a separare gli ambienti della vostra casa ottenendo una migliore soluzione abitativa e soprattutto adattandola ai vostri gusti e preferenze, consentendovi di organizzare gli spazi e sistemare il vostro arredamento in modo piu’ funzionale e pratico.

Uno dei maggiori vantaggi di questi suggerimenti consiste nel fatto che queste sono modifiche spesso reversibili, cio’ significa che quando sarete stufi di queste soluzioni potrete, senza troppa fatica, ritornare alla situazione preesistente o creare una nuova disposizione.

Tra le varie soluzioni, una valida alternativa a pareti fisse divisorie puo’ essere costituita dall’impiego di una porta scorrevole o una parete scorrevole, soluzioni che permettono di occupare poco spazio e creare, in base alla loro apertura o chiusura, delle ambientazioni, per cosi’ dire, ‘modificabili’ per adattarle alle esigenze o a situazioni particolari, come per esempio ampliare uno spazio per ricevere amici o dividere una camera da letto per un ospite.

Per quanto riguarda i divisori interni o comunque elementi per dividere un  ambiente vi sono numerose proposte offerte sul mercato con kit da assemblare o con componenti semplicemente da installare.

come dividere un ambiente

Si va dalla semplice porta a soffietto che consente di risparmiare spazio e che si adatta anche ad ambienti ristretti, fino a elementi di grandi dimensioni che arrivano a sostituire di fatto una intera parete.

Vi sono soluzioni

  1. esterno muro
  2. a scomparsa (le cosiddette ‘ porte a scrigno ‘)

Nel primo caso si tratta di porte o pareti che scorrono parallelamente alla parete, mentre nel secondo caso stiamo parlando di ante che scorrono all’interno di apposite intercapedini ricavate nella parete.

Evidentemente questa seconda soluzione comporta difficolta’ che potrebbero suggerire di affidarsi a personale specializzato che abbia le opportune competenze. Cio’ non toglie che da buoni ‘fai da te’ ci si possa cimentare. In realta’ non si tratta di interventi particolarmente impegnativi e, con un po’ di attenzione, non e’ impossibile farlo da soli. Aggiungiamo solo che qualora la porta divisoria debba essere realizzata su una parete portante, occorrera’ sicuramente far valutare ad un esperto la fattibilita’ affinche’ la stabilita’ dell’immobile non venga minacciata in alcun modo.

come dividere una stanza

La soluzione che prevede l’installazione di porte o pareti scorrevoli, come abbiamo gia’ detto, e’ decisamente molto piu’ semplice da realizzare e sostanzialmente non necessita di opere murarie, ma solo della sistemazione dei binari su cui scorreranno le ante o la parete divisoria.

Una terza soluzione adottata spesso per dividere un ambiente o come divisori interni e’ rappresentata dai separe’.

Qui apriamo decisamente un capitolo quanto mai ampio e dove la fantasia puo’ dare spazio alla propria creativita’ per realizzare soluzioni ad effetto e con la prerogativa di essere uniche e qualche volta non replicabili.

Normalmente questi elementi divisori non arrivano al soffitto ed hanno la caratteristica di essere facilmente spostabili e quindi adatti a creare di volta in volta spazi utilizzabili per esigenze anche temporanee e comunque senza intaccare le strutture dell’immobile e spesso hanno anche il pregio (non trasc urabile) di non ridurre la luminosita’ interna.

I divisori interni possono essere montati su ruote per facilitarne ulteriormente il posizionamento e possono essere fatti di materiali diversi. Si va dalla plastica al bambu’, alla carta di riso, ma anche al legno o a metalli vari, tutti piu’ o meno elaborati secondo i gusti e la fantasia. Un divisorio interno puo’ essere qualsiasi cosa, da un armadio per dividere una camera troppo grande ad una fila di vasi di piante a mille altre cose.

Una soluzione ‘classica’ per un ambiente soggiorno o salotto puo’ essere la libreria a giorno, che altro non e’ che una scaffalatura di legno con due facce finite che, riempita alternatamente con libri o soprammobili non riduce troppo la luminosita’ della parte di stanza eventualmente senza finestra e costituisce una soluzione sempre esteticamente apprezzata.

Un’altra soluzione molto utilizzata per dividere un ambiente e di semplicissima realizzazione e’ il ricorso ai tendaggi.

divisori interni

Una bella tenda si puo’ aprire o chiudere in pochi istanti e grazie alle illimitate disponibilita’ di tessuti e disegni offre un’ampia gamma di effetti cromatici per un risultato semplice ed efficace.

Ti e' piaciuto questo articolo?
"Iscriviti anche te!
E' gratis!"
Ricevi le nostre migliori guide, le ultime novita' e sarai tra i primi ad avere notizie appena uscira' il nostro E-Book sul fai-da-te!



Rispettiamo sempre la tua privacy.

Articoli simili

Commenti

Manualino © 2016 - Privacy Policy
Template ottimizzato e basato su Desk Mess Mirrored di BuyNowShop.com.

Questo sito utilizza cookies anche di terze parti per migliorare la navigazione e l'esperienza degli utenti oltre che per fornire pubblicità. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Per maggiori info visita la pagina della privacy policy.