Banco Da Lavoro, Come Costruirsi Un Banco Da Lavoro

8 gennaio 2010 - BRICOLAGE

BANCO DA LAVORO, COME COSTRUIRSI UN BANCO DA LAVORO

Un buon banco di lavoro e’ un elemento indispensabile per poter svolgere al meglio le vostre preferite attivita’ di bricolage.

Ogni amante del fai da te prima o poi ne costruisce uno, altri invece non si accontentano mai e nell’intento di trovare la soluzione ideale apportano continue modifiche al proprio o ne costruiscono di nuovi.

Per la costruzione di un buon banco da lavoro possiamo utilizzare materiali che abbiamo a disposizione e che possono andare dal piano di un tavolo o di una scrivania dismessi.

La superficie del piano di lavoro puo’ essere di metallo oppure di legno. Il primo ovviamente presenta qualche difficolta’ in piu’ ma in cambio avra’ una maggiore resistenza e durata. Il banco da lavoro di legno ricorda invece di piu’ il bancone di un falegname e risulta anche piu’ pratico per poter appuntare fogli o per avvitare utensili e accessori di falegnameria e carpenteria (come morse, supporti per trapani, seghe circolari, mole, etc.)

Fondamentali in entrambi i casi sono le gambe che devono assolutamente essere solide e robuste.

Se sono di legno dovremmo considerare una sezione di almeno 4×4 o meglio ancora 6×6, se invece sono metalliche e se non si hanno a disposizione vere e proprie gambe metalliche, si puo’ ricorrere a proofili di ferro a sezione ad L, tipo squadra di 6 cm di lato che vengono fissate al banco mediante squadrette metalliche da avvitare alla faccia inferiore del piano da lavoro.

La profondita’ del banco da lavoro non deve superare i 60-80 cm. in quanto con dimensioni superiori potrebbe risultare difficoltoso raggiungere utensili posti dall’altra parte del tavolo.

banco da lavoro

Un altro elemento da tenere in debita considerazione e’ l’altezza del banco da lavoro. Troppo basso ci costringerebbe ad assumere una posizione piegata per lavorare con grande fatica.

Ovviamente l’altezza dipende dalla statura di chi lo andra’ ad utilizzare, tuttavia un’altezza mediamente accettabile dovrebbe essere intorno ai 100 cm.

A questo proposito una buona soluzione potrebbe essere quella di costruire un banco da lavoro ad altezza variabile. La cosa non e’ particolarmente complicata:

  • se le gambe sono di legno e’ sufficiente costruirle con un tubo di misura appena piu’ grande che funzioni a guisa di telescopio con dei pioli di fermo da infilare in fori posti a varie altezze.
  • Se le gambe sono metalliche e abbiamo utilizzato dei profili simili a quelli delle scaffalature metalliche, la cosa risulta addirittura piu’ semplice in quanto essi sono generalmente gia’ forati e quindi con dei bulloni e relativi dadi e’ possibile regolare l’altezza.

Tornando al piano di lavoro, indipendentemente dal materiale scelto, sarebbe preferibile che tutto il perimetro fosse rinforzato con un bordino angolare molto utile per evitare che chiodi viti e utensili appoggiati sopra possano cadere. Un angolare in alluminio 2×3 (col lato lungo verticale) potrebbe fare al caso vostro: facile da tagliare e da forare e veloce da fissare mediante viti autofilettanti.

E’ importante anche che il banco da lavoro sia stabile e anche nel tempo non inizi a traballare. Per riuscire ad ottenere una notevole stabilita’ una soluzione intelligente e al tempo stesso pratica e’ quella di prevedere un piano parallelo sotto il piano di lavoro, diciamo a 25-30 cm sotto il piano che ci creera’ anche un alloggiamento dove ricoverare gli attrezzi al riparo dalla polvere.

Ti e' piaciuto questo articolo?
"Iscriviti anche te!
E' gratis!"
Ricevi le nostre migliori guide, le ultime novita' e sarai tra i primi ad avere notizie appena uscira' il nostro E-Book sul fai-da-te!



Rispettiamo sempre la tua privacy.

Articoli simili

Commenti

Manualino © 2016 - Privacy Policy
Template ottimizzato e basato su Desk Mess Mirrored di BuyNowShop.com.

Questo sito utilizza cookies anche di terze parti per migliorare la navigazione e l'esperienza degli utenti oltre che per fornire pubblicità. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Per maggiori info visita la pagina della privacy policy.