Acqua In Cantina, Eliminare I Ristagni D’acqua


ACQUA IN CANTINA, ELIMINARE I RISTAGNI D’ACQUA - come eliminare il ristagno d’acqua che spesso troviamo nelle nostre cantine, soprattutto nelle case di una volta.

Alcune cantine sembrano essere perseguitate dalla presenza di acqua che non proviene dalla rottura di qualche tubazione di scarico e nemmeno filtra dai muri dopo giorni e giorni di pioggia. Si tratta di acqua di falda che affiora dal pavimento di cemento delle cantine e che puo’ arrivare anche a 10 o 15 cm di altezza creando ovviamente umidita’ e rovinando i muri e la roba che eventualmente viene custodita sul pavimento. Poi come e’ venuta l’acqua se ne va. E questo fenomeno puo’ ripetersi di tanto in tanto, anche se e’ piu’ frequente in primavera ed in autunno quando la falda che passa sotto la casa si gonfia per effetto del disgelo o di un aumento della piovosita’.

ACQUA IN CANTINA,  ELIMINARE I RISTAGNI D'ACQUA2

Quando si riscontra questo antipatico fenomeno, normalmente si ricorre alla creazione di un pozzetto sul pavimento nella parte piu’ bassa del locale o comunque dove si raccoglie l’acqua e la si smaltisce utilizzando una pompa idrovora che la prosciuga riversandola nella fognatura. Questo pero’ richiede un intervento manuale che attivi il motore della pompa e poi lo spenga.

Esiste pero’ anche un altro metodo meno impegnativo, anche se un po’ empirico, che in passato veniva adottato dai nostri vecchi e che risolve il problema in modo definitivo senza impiego di energia elettrica e con poco costo.

ACQUA IN CANTINA, ELIMINARE I RISTAGNI D'ACQUA

Si potrebbe definire come una variante domestica del pozzo piezometrico che viene usato nelle centrali elettriche.

Acquistate quattro pezzi di tubo di plastica per condutture di circa 1 metro cad. con un diametro di 20 cm.

Con il trapano si dovranno poi praticare quattro fori nel pavimento ai quattro angoli della cantina, allargandoli opportunamente fino ad un diametro di ca. 30 cm per una profondita’ di ca.50 cm. e vi si infileranno i quattro tubi in modo che sporgano dalla superficie del pavimento di ca. 40-50 cm.

Si provvedera’ quindi ad annegarli con un impasto di malta cementizia curando che venga sigillato bene il collare col pavimento.

L’acqua non affiorera’ piu’ sul pavimento, ma salira’ nei tubi fino ad un certo livello

Articoli simili

Manualino © 2018 - Privacy Policy
Template ottimizzato e basato su Desk Mess Mirrored di BuyNowShop.com.

Questo sito utilizza cookies anche di terze parti per migliorare la navigazione e l'esperienza degli utenti oltre che per fornire pubblicità. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Per maggiori info visita la pagina della privacy policy.